Milano, giovane avvocato palermitano morto in circostanze tragiche: precipita dall'8° piano

La salma è già stata restituita ai familiari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118

Repertorio

Tragedia a Milano. Lunedì pomeriggio un avvocato palermitano di 32 anni è morto dopo essere precipitato dall'ottavo piano di un palazzo nel quartiere Lampugnano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Il giovane lavorava per una società di recupero crediti al secondo piano dello stabile. Secondo quanto ricostruito dai militari pare che il giovane dopo la pausa pranzo sia salito all'ottavo piano, abbia fumato una sigaretta e si sia lanciato giù morendo sul colpo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma la ricostruzione degli inquirenti non convince i familiari del giovane. Secondo i quali il 32enne potrebbe essere precipitato giù a causa di un malore. E che quindi non si sia trattato di un gesto intenzionale. Dietro loro richiesta domani sarà effettuata l'autopsia sulla salma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Coronavirus, distanziamento al ristorante: in Lombardia regole diverse ed è polemica

  • Bollettino coronavirus Lombardia e Milano: solo 8 contagi a Milano, 620 positivi in meno in Lombardia

Torna su
MilanoToday è in caricamento