mercoledì, 30 luglio 17℃

Si suicida a San Vittore: era accusato di violenza sessuale

21 anni, A.G. era in attesa di giudizio. Doveva rispondere di violenza sessuale, e molestie ai danni di ragazzini. Si è impiccato con una felpa. Aveva affermato "di esser stato pestato" da altri carcerati. Si professava innocente

Redazione 20 febbraio 2012
20

Dopo il carcerato che si è impiccato a Opera, un'altra morte scuote il mondo carcerario milanese. Si è tolto la vita a San Vittore - segnala l'"Osservatorio permanente sulle morti in carcere" - Alessandro G., 21 anni.

Il giovane era accusato di violenza sessuale. Era in attesa di giudizio. Sembra che avesse più volte denunciato di avere subìto violenze. Ma il giovane, secondo l'amministrazione carcerario, era detenuto nel Centro osservazione neuropsichiatrico, dove la sorveglianza è particolarmente stretta e quindi non avrebbe potuto subire vessazioni da parte di altri, ristretti nello stesso reparto.

"G. - rende invece noto l'Osservatorio - aveva compiuto 21 anni da poche settimane. Quattordici i capi di imputazione, tra cui violenza sessuale e molestie ai danni di ragazze minorenni. Dalla sua cella del carcere milanese di San Vittore gridava disperato la sua innocenza e raccontava ai genitori di presunte percosse subite da altri detenuti poco inclini ad accettare con loro carcerati accusati di reati che ritengono infamanti: il pestaggio è infatti un triste "classico" del codice che vige in prigione nei confronti di chi è imputato di reati sessuali".

Annuncio promozionale

"Da quanto riferito comunque dal carcere - raccontano i responsabili dell'Osservatorio - il giovane era seguito da medici specialisti e si sarebbe ucciso subito dopo una seduta psichiatrica. Un gesto repentino, avvenuto di fronte ad altre persone che però non sarebbero riusciti a fermarlo. Come avviene sempre in questi casi, si è aperta un'inchiesta: sul corpo è stata disposta l'autopsia".

Porta Magenta
suicidi

20 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Gian

    Gian Io conoscevo Ale, non benissimo, ma lo conoscevo. Non commento quello che ha fatto perchè ancora non ho capito quali siano sti capi di accusa. mi chiedo solo una cosa: come fa una persona ad impiccarsi con un "gesto repentino"(???) con una felpa (????) davanti a del personale che non riesce a fermarlo(!!!!!!!)  in una cella di isolamento che sono fatte apposta, per altro, in modo tale che il detenuto non torvi la "via di fuga più facile" cioè il suicidio (in teoria dovrebbero esserci anche i muri imbottiti per evitare che il detenuto tiri le testate e si provochi lesioni craniche)???? a pensare male della giustizia si fa presto ma ci si azzecca molto spesso

    il 21 febbraio del 2012
    • Avatar di MUSSADAGH

      MUSSADAGH Ciao Gian, hai mai sentito la frase L'HANNO SUICIDATO??  Io penso che ci troviamo intrappolati in questa situazione!!!

      il 21 febbraio del 2012
  • Avatar di MUSSADAGH

    MUSSADAGH Per la Bordellina. Ti ringrazio per la risposta netta e precisa!!! Solo una domanda ti voglio fare: sei un ragazzo o una ragazza? Questo solo perche scrivi usando indistintamente il femminile ed il maschile. Gradirei una risposta "educata" ,qualora ti fosse impossibile, mi basta un prezioso silenzio. Ciao.

    il 21 febbraio del 2012
    • Avatar di la bortellina

      la bortellina Ciao,
      sono un Uomo, e credimi, che tra i reati che più mi fanno infuriare sono proprio quelli sessuali (dal pedofilo, allo stupratore, allo stolker...)
      perchè che bisogno ha un uomo di dover ricorrere alla violenza, o alle minacce
      per aver una donna...è ridicolo con una donna-ragazza, ci provi, corteggiala..ma poi se non ci stà, basta il mondo è pieno di donne, non è che usando violenza tu ti possa sentire un casanova, e poi mal che vada paghi 20-30-50-500 euro e ti scopi chi vuoi, come vuoi, quando vuoi.
      Io che sono uomo, mi vergogno di chi si comporta così...senò torniamo nella preistoria che alla donne gli diamo una botta in testa, la carichiamo sulle spalle e gli facciamo festa...si per gente come francesca le starebbe anche bene, secondo me..

      il 21 febbraio del 2012
      • Avatar anonimo di Francesca

        Francesca Ma dai che anche se sei un uomo ti piace....cmq Ale è stato accusato per 2 fatti:  - ha dato una pacca sul ****** ad una ragazza ad una fermata dell'autobus, tale fermata era stracolma di gente - Una signora ha accusato Ale di molestare sua figlia (accusa di stalking)....alla fine si è scoperto che questa signora non ha figlie femmine. Ale in data 2 febbraio doveva essere trasferito in una comunità di recupero, causa accanimento del giudice la data  del trasferimento in comunità è stata rimandata ad Aprile. Ale era ACCUSATO non CONDANNATO era in attesa di processo.....Andare a puttane (pagando 20,30,40,50 euro) è reato "favoreggiamento della prostituzione".....accontentati del vibratore

        il 21 febbraio del 2012
        • Avatar di la bortellina

          la bortellina poi tu mi spieghi la 'palpatina' ed il secondo pseudo-reato qual'è?!?
          forse un pò più grave della 'palapatina'

          il 21 febbraio del 2012
          • Avatar anonimo di davide

            davide ci vuole più rispetto per un ragazzo che non c'è più

            il 25 febbraio del 2012
            • Avatar di MUSSADAGH

              MUSSADAGH Sono daccordo con te Davide, tutti questi beccamorti  che si affannano a portar via pezzi di un cadavere quando non ne è stata ancora acclarata la colpevolezza!!!!  Processi stalinisti.

              il 26 febbraio del 2012
          • Avatar anonimo di Francesca

            Francesca Primo reato:violenza sessuale ed atti osceni in luogo pubblico (fermata dell'autobus)....secondo reato: stalking...Il primo reato (che poi sono due) è stato contestato in quanto Ale ha palpeggiato il ****** ad una ragazza alla fermata dell'autobus di Rho - C.so Europa, il secondo reato è stato mosso da una signora il quale ha accusato ale di averle molestato la figlia e successivamente perseguitato la ragazza. Tale figlia non è mai esistita in quanto la signora non aveva figlie femmine...

            il 21 febbraio del 2012
        • Avatar anonimo di Francesca

          Francesca Se salta fuori che Ale era estraneo ai fatti o comunque responsabile di reati minori (non era un santo...ma neanche uno stupratore...te lo assicuro) Tu ci fai una figura di m....grande come una casa, lo stronzo del giudice dirà che era un errore giudiziaro ed il direttore di San Vittore che sono cose che capitano.......ma probabilmente in quel momento starai insultando qualcun altro....

          il 21 febbraio del 2012
          • Avatar di la bortellina

            la bortellina secondo me l'unica ad aver bisogno di un bel vibratore e relativa chia.va.ti.na, sei solo tu, sai che mi hai rotto le palle...
            solo i giudici (comunisti) che insieme al direttore di s.vittore (comunista) e che dire del p.m.(ri-comunista)..sbagliano, io la figura di merda più grossa che faccio è parlare con te.
            e per una toccatina di ******, in galera non ci è mica mai finito nessuno...non resta in galera un delinquente che ruba, spara, spaccia..e ci mettono così x niente il tuo amico ale

            il 21 febbraio del 2012
            • Avatar anonimo di Francesca

              Francesca Beato te...che non capisci un ca...o

              il 21 febbraio del 2012
  • Avatar di pippo cozzi

    pippo cozzi mi pongo e vi pongo una domanda e se risultasse questo ragazzo estraneo alle accuse formulategli oppure se le accusse fossere di poca rilevanza tutti noi cosa diremmo che si e' trattato del solito errore giudiziario ? non mi sento di affrettare dei giudizi senza conoscere i fatti concreti posso solo confermarvi a tutti voi che in certi contesti non e' facile per una persona sopportare determinate situazioni imbarazzanti essere accusati di cose cosi' gravi non deve essere bello per nessuno i genitori di questo ragazzo anno sacri******to la loro esistenza con la speranza di avere un figlio degno di questa societa' regalando a loro un minimo di soddisfazione di genitori degni di un figlio / in questo paese si da' la possibilita' di redimersi a tutti persino alle bestie di satana in italia non tutti sono abilitati a redimersi nella societa' forse dipende dal proprio ceto sociale probabilmente se sei figlio di povera gente o di semplici operai il tuo destino e il tuo percorso di giustizia ......................................................

    il 20 febbraio del 2012
  • Avatar anonimo di Luca

    Luca Purtroppo viviamo in un mondo dove le ragazzine di 16,17 anni fanno ******i a destra e a sinistra poi succedono queste cose

    il 20 febbraio del 2012
  • Avatar anonimo di Luca

    Luca Io conoscevo questo ragazzo e vi posso assicurare che era la persona più buona del mondo,essere accusati non signi****** aver commesso i reati contestati il processo ancora non gli era stato fatto,questo ti fa capire che purtroppo la legge italiana non vale un ******....quindi pulitevi quella bocca del ****** e andate a fare altro

    il 20 febbraio del 2012
  • Avatar anonimo di X LEO

    X LEO LEO tu che offendi Bortellina in quel modo dovresti vergognarti. Sarebbe da prenderti a frustate. Vergonati

    il 20 febbraio del 2012
  • Avatar anonimo di caparso

    caparso Bortellina ha ragione, appesi per le palle e basta. Non sprecherei nemmeno una pallottola per chi rovina la vita a bambini e bambine innocenti. E anche chi li difende al gabbio a manganellate sui denti.

    il 20 febbraio del 2012
  • Avatar di bartolo de nigris

    bartolo de nigris io nn voglio assolutamente giudicare questo ragazzo Vi chiedo solo di pubblicare l’articolo il Vostro sapere sulla vicenda della CARCERAZIONE GRAZIE……INVIATELO al + presto se siete un giornale di informazione di nuovo GRAZIE

    il 20 febbraio del 2012
  • Avatar di bartolo de nigris

    bartolo de nigris io nn voglio assolutamente giudicare questo ragazzo Vi chiedo solo di pubblicare l’articolo il Vostro sapere sulla vicenda della CARCERAZIONE GRAZIE……INVIATELO al + presto se siete un giornale di informazione di nuovo GRAZIE

    il 20 febbraio del 2012
  • Avatar di MUSSADAGH

    MUSSADAGH .......l'essersi fatto fuori dopo una seduta psichiatrica pare abbastanza signi******tivo per confermare ancora una volta che simili carcerati si dovrebbero chiamare PAZIENTI ed assere allogati in altre strutture, ben più sicure e controllate, e non lasciarli in bocca ai cani come è successo a questo poveraccio. Quando si dice il male, il malanno e l'uscio addosso!!!

    il 20 febbraio del 2012