Suicidio a Samarate: studente si uccide dopo essere stato bocciato

Il giovane frequentava l'Itis Facchinetti e non avrebbe mai manifestato segni di disagio psichico o problemi in famiglia

E' stato bocciato a scuola per la seconda volta consecutiva e, forse anche per questo motivo, un 18enne di origini albanesi si è suicidato a Samarate, in provincia di Varese. Il cadavere - come riporta il quotidiano La Prealpina - è stato ritrovato mercoledì nel sottotetto dell'abitazione dove viveva insieme ai genitori, residenti in Italia da diversi anni.

Per togliersi la vita il giovane ha inalato del gas da una cannuccia collegata a una bombola, dopo essersi stretto un sacchetto di plastica intorno al collo per non far passare l'aria. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che, dopo gli accertamenti, hanno riconsegnato alla famiglia il cadavere, sul quale non è stata disposta l'autopsia.

Il giovane frequentava l'Itis Facchinetti e non avrebbe mai manifestato segni di disagio psichico o problemi in famiglia, ad eccezione dei brutti voti a scuola che potrebbero essere stati all'origine del gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento