Tentò di uccidersi con un colpo di pistola in faccia: morto venerdì al San Gerardo di Monza

L'uomo è morto a causa delle lesioni al cervello causate dal tentativo di suicidio

Il luogo dove l'uomo si è sparato al viso

È morto nella mattinata di venerdì il 52enne che mercoledì si era esploso un colpo di arma da fuoco in faccia a Vaprio d'Adda. L'uomo, ricoverato in gravi condizioni al San Gerardo di Monza, è spirato a causa delle lesioni al cervello causate dal tentativo di suicidio.

Mercoledì mattina il 52enne, residente in un comune della bergamansca, aveva raggiunto l'alzaia nord a Vaprio d'Adda, a ridosso del ponte di Canonica. Poi ha estratto una pistola di piccolo calbiro, verosimilmente a tamburo, e ha premuto il grilletto.Le sue condizioni sono subito apparse disperate: i sanitari del 118 lo avevano accompagnato d'urgenza al pronto soccorso del San Gerardo. Sul posto erano intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Vimercate che hanno trovato accanto al 52enne anche l'arma utilizzata.

Alla base del gesto, secondo quanto ricostruito, ci sarebbe una crisi depressiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • Milano, mega incendio in una palazzina in via Della Torre: 50 evacuati, due bimbi in ospedale

Torna su
MilanoToday è in caricamento