Svincolo di Binasco, finalmente partono i lavori per la rotatoria all'uscita dell'A7

Svolta a destra obbligata all'uscita per tre anni (dovevano essere tre mesi). Ora l'annuncio di Città Metropolitana

Le tipiche code all'uscita di Binasco dell'A7

L'incubo dello svincolo di Binasco dell'A7 Milano-Genova potrebbe avere i giorni contati. Sono infatti pronti a partire i lavori per realizzare la nuova rotatoria, secondo un annuncio congiunto dei sindaci di Binasco e Noviglio, rispettivamente Riccardo Benvegnù e Nadia Verducci, che hanno trovato un accordo con Città Metropolitana e Serravalle.

Incubo, si diceva, perché da tre anni esatti, luglio 2015, l'uscita dell'autostrada si trasforma quasi sempre in code e traffico. All'annuncio dell'accordo tra i primi cittadini fa ora seguito una nota di Città Metropolitana, secondo cui è già iniziata la "delimitazione del cantiere". I lavori si concentreranno ad agosto (Città Metropolitana parla di "luglio e agosto", ma siamo ormai al 25 luglio), almeno quelli più invasivi. 

Il 29 luglio 2015 Città Metropolitana modificò la viabilità in uscita obbligando tutti i mezzi a svoltare a destra per la rotonda di Santa Corinna e poi eventualmente tornare indietro. Secondo l'ente si trattava di un intervento essenziale per snellire il traffico e renderlo più sicuro. Se certamente ha impedito incroci di veicoli di fronte allo svincolo, ha reso invece il traffico tutt'altro che snello. La modifica doveva essere provvisoria ma, per tre lunghissimi anni, è rimasta tale e quale. Inizialmente la provvisorietà avrebbe dovuto essere di tre mesi.

Finalmente Arianna Censi, consigliera metropolitana delegata alla mobilità e vice sindaco metropolitano, annuncia l'inizio dei lavori. Che comporteranno inevitabili disagi ma che in prospettiva daranno ai pendolari e ai residenti nella zona una rotatoria attesa da tre anni. Tre anni durante i quali i sindaci (non solo di Noviglio e Binasco ma anche di Rosate e Lacchiarella), i cittadini, i pendolari hanno manifestato, protestato, raccolto e presentato firme, senza finora ottenere alcunché. Anzi, nel corso del 2017 si era perfino detto che i lavori sarebbero partiti entro quell'anno. Poi che sarebbero terminati entro la primavera del 2018. Meglio tardi che mai, vien da dire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I primi lavori consisteranno nella demolizione delle vecchie isole spartitraffico per costruirne di nuove, "con relativa asfaltatura necessaria ad aprire la viabilità in rotatoria all'accesso del centro abitato di Binasco", scrive Censi da corso Monforte. "Nei mesi successivi saranno invece completate le isole spartitraffico nei pressi della medesima rotatoria e la modifica di quella di Santa Corinna", prosegue la nota di Palazzo Isimbardi. "Sono contenta che i lavori siano partiti", commenta ancora Censi: "Siamo riusciti a mantenere la promessa fatta ai cittadini". Che, dopo tre anni, tirano un sospiro di sollievo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

Torna su
MilanoToday è in caricamento