Tangenti, il pm: il prefetto Lombardi era parte dello schema della 'Cerchia'

Nel meccanismo della cerchia, che, secondo l'accusa, avrebbe agito con il meccanismo dello "scambio di favori", compaiono 10 persone

Il "figlio affitta appartamento da istituto dei ciechi" e lui "si attiva, su richiesta di A.P. per trovare impiego migliore a Mercadante". Così i pm di Milano nella richiesta di custodia cautelare relativa all'inchiesta 'Case vacanza' spiegano la presenza del Prefetto di Milano, Gian Valerio Lombardi, nello schema, riportato nel loro atto, che ricostruisce la "cerchia" composta da dieci persone, tra cui lo stesso Prefetto e l'ex assessore Mariolina Moioli.

Nello schema della cerchia, che, secondo l'accusa, avrebbe agito con il meccanismo dello "scambio di favori", compaiono 10 persone:
Carmela Madaffari ("direttore centrale assessorato Moioli" scrivono i pm e aggiungono "la figlia affitta casa da istituto dei ciechi").
A. Alessio ("figlia di Madaffari, ottiene incarico in Fondazione Adolfo Pini, locataria di immobile di istituto ciechi").
Mariolina Moioli ("nomina Mercadante direttore servizi minori e giovani, assume Pezzoli come dirigente servizi nella sua segreteria. Figlia affittuaria istituto ciechi").
Giulia Pezzoli ("finito l'incarico con il Comune viene assunta da Fondazione Pini per progetto uno sguardo").
Patrizio Mercadante ("uomo di fiducia di Moioli. Direttore di settore del suo assessorato. Finanzia Fondazione Pini 'uno sguardo ...' e poi ottiene consulenza"). Callarotti ("p.o. settore minori e staff di Mercadante").
A. P. ("Viene nominato commissario straordinario Fondazione Pini da Lombardi. Dà consulenza a Mercadante pagata 20 mila euro. Dà appartamenti in locazione, assume presso la Fondazione Pini, campagna elettorale Moioli, dà incarico a Callarotti e Alessio").
Gian Valerio Lombardi ("Figlio affitta appartamento da istituto ciechi. Si attiva, su richiesta di A.P. per trovare impiego migliore a Mercadante").
Faranda ("amica di Mercadante, riceve pagamenti da Fondazione Pini per prestazioni inesistenti").
Sciolti ("riceve denaro per prestazioni inesistenti. E' nipote di Mercadante").
Nello schema sono presenti delle 'freccette' che mettono in relazione i vari personaggi: i pm collegano con due 'frecce' Moioli e Mercadante, il funzionario comunale arrestato, al Prefetto Lombardi, a sua volta collegato a A.P., segretario generale dell'Istituto dei Ciechi finito in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

Torna su
MilanoToday è in caricamento