menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Gli devastano la macchina e lo derubano: paura per un tassista davanti al campo rom

Tre ragazzi residenti nel campo rom di via Negrotto avrebbero aggredito un tassista domenica scorsa, in piena notte. All'uomo, che non è stato pagato per la cosa, è stata vandalizzata la macchina

Tassista

Tre ragazzi residenti nel campo rom di via Negrotto avrebbero aggredito un tassista domenica scorsa, in piena notte. All'uomo, che non è stato pagato per la corsa, è stata vandalizzata la macchina. 

Le forze dell'ordine stanno accertando l'accaduto. La denuncia è stata presentata ai carabinieri del comando di via Moscova. La storia viene raccontata da Il Giorno, che ha intervistato il tassista. Nelle sue parole tutto il terrore di quegli attimi. 

"Stavo guidando in viale Don Luigi Sturzo, quando sono stato fermato “al volo” da tre ragazzi, tra i 20 e i 25 anni, dalla pelle olivastra e vestiti normalmente. Sono saliti sul taxi e mi hanno chiesto di accompagnarli in via Negrotto. Arrivato a destinazione mi sono reso conto di trovarmi davanti a un campo rom. Durante il tragitto i tre erano un po’ agitati. Parlavano tra loro in una lingua che non ho saputo riconoscere. Il ragazzo seduto dietro di me si avvicinava al mio sedile e ogni tanto mi toccava la spalla". 

La corsa è di 13 euro. I giovani dicono di avere i soldi per pagare, ma lo invitano a entrare nel campo. L'uomo non si fida. Qui la situazione degenera. 

"I due seduti dietro hanno mandato in frantumi il finestrino posteriore destro mentre il giovane al mio fianco ha iniziato a frugare nei vani portaoggetti. Poi ha cercato di prendermi il cellulare. Non c’è riuscito e ha spalancato la portiera mentre l’auto era in movimento, facendo finire lo sportello contro un muro. Poi è sceso. Nel frattempo, dal campo, stavano uscendo diverse persone. Ho preferito allontanarmi. Alle 2 sono arrivato al Comando dei carabinieri". 

Le condizioni fisiche dell'uomo, fortunatamente, sono buone.

Potrebbe interessarti

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    Napalm.

  • benvenuti in Italia, il paese in cui sei perseguitato solo se sei corretto (e non hai pagato una multa)

  • Ma questo tassista sprovveduto come faceva a non sapere che in via ******tto c'è il campo zingaresco? E' uno dei cinque più famosi campi zingareschi di Milano, c'è da decenni e lì sono successi numerosi fatti di cronaca nera.

  • Avatar anonimo di W M5 PER LINATE
    W M5 PER LINATE

    A furia di impiccare manichini e truffare gente (in nero totale) il karma non può far tornare indietro coltellate e rapine.

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Rissa in metropolitana: in sei picchiano un ragazzo con calci e pugni sulla linea verde

  • Cronaca

    Bambino di tre anni investito da un’auto: ferito, l'autista pestato a sangue in strada

  • Cronaca

    Omicidio suicidio a Cassina de’ Pecchi: marito e moglie trovati morti dalla figlia

  • Cronaca

    Maltempo, violento nubifragio su Milano: strade allagate, metro e traffico in tilt - FOTO

Torna su