Milano, rifiuta la corsa a 4 ragazzi ubriachi: tassista preso a calci e pugni dal branco

L'aggressione alle 5 di mercoledì mattina in piazza Repubblica. L'uomo medicato sul posto

Avrebbe detto di no a quel gruppo perché erano tutti evidentemente ubriachi e difficili da "gestire". Ma è bastato proprio quel rifiuto per mandare su tutte le furie i suoi clienti e trasformare una semplice discussione in una violenta aggressione. 

Un tassista di 47 anni, cittadino italiano, ha denunciato alla polizia di essere stato picchiato all'alba di mercoledì in piazza della Repubblica, in centro a Milano. 

La follia sarebbe avvenuta pochi minuti prima delle 5, quando quattro ragazzi - sembra si trattasse di tre italiani e uno straniero - avrebbero chiesto al conducente dell'auto bianca di essere accompagnati a Settimo Milanese. Vista "l'agitazione" dei giovani, il guidatore si sarebbe rifiutato e a quel punto il branco lo avrebbe insultato e poi colpito con pugni e calci quando lui è sceso dalla macchina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad aggressione compiuta, i quattro sono scappati e hanno fatto perdere le loro tracce, mentre il 47enne ha allertato la polizia. L'uomo è stato medicato sul posto, ma fortunatamente non ha avuto bisogno del trasporto in ospedale. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Il Coronavirus non si ferma: in un giorno 848 contagi tra Milano e hinterland. Tutti i dati

Torna su
MilanoToday è in caricamento