Tassista picchiato e rapinato dai colleghi perchè lavora

Un tassista, dopo aver fatto una corsa normale nonostante lo sciopero, è stato fermato da alcuni colleghi in viale Jenner: picchiato, derubato di 50 euro e auto danneggiata. Uno degli aggressori arrestato

Un tassista sarebbe stato aggredito e rapinato di 50 euro da alcuni colleghi per una "corsa" con un cliente, nonostante lo sciopero dei tassisti.

L'uomo è stato intercettato da un altro tassista in viale Jenner. Prima, secondo la polizia, sarebbero volate parole grosse e spintoni, poi, una volta arrivati sul posto altri quattro tassisti, l'uomo è stato tenuto fermo mentre i "colleghi" prendevano a calci la sua vettura. La macchina è stata devastata. "Perchè lavori - gli avrebbero intimato -, non lo sai che c'è sciopero?". 

Sarebbe stato colpito anche al volto con un pugno. La polizia è riuscita a rintracciare uno degli aggressori, che è stato arrestato con l'accusa di rapina in concorso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento