Telecamere e guardie giurate sui mezzi pubblici della Lombardia

La proposta di legge regionale presentata dalla Lega Nord

La proposta

Telecamere e guardie giurate sui mezzi pubblici in Lombardia: è il senso di una proposta di legge presentata in consiglio regionale dalla Lega Nord. Le videocamere dovrebbero essere già installate sui nuovi mezzi, mentre - stando a quanto si legge nella proposta - ci sarà un anno e mezzo di tempo per quelli già in servizio. 

Il tutto senza oneri per le amministrazioni locali e per la regione. Dovrebbero quindi pagarle, si presume, le aziende di trasporto.

"Colpisce ancora il prurito pistolero dei leghisti, con una proposta strumentale ma anche giuridicamente illegittima", commenta Lucia Castellano del Patto Civico: "Le guardie giurate non sono agenti di pubblica sicurezza e quindi non possono svolgere attività preventive, compresa l'identificazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento