Tenta di rapinare le macchinette del metrò e le distrugge, arrestato

Autore del gesto un 26enne con precedenti simili. Le guardie giurate di Atm lo hanno sorpreso sul fatto

Arrestato a Cascina Gobba

Un giovane è stato arrestato per tentata rapina impropria alla stazione della metropolitana di Cascina Gobba, nel primo pomeriggio di lunedì 28 marzo (lunedì dell'Angelo).

Il ragazzo, che ha 26 anni ed è di nazionalità romena, era stato sorpreso dalle guardie giurate di Atm mentre cercava di rubare all'interno delle macchinette automatiche: sia quelle delle bibite sia quelle dei biglietti Atm. Ne è sorta una colluttazione con le guardie giurate, terminata con l'arrivo della polizia - chiamata proprio dalle guardie - con gli agenti che hanno tratto il giovane (con precedenti specifici) in arresto.

Le macchinette sono state danneggiate. Nessuno si è ferito.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Video

      Milano, il saluto di Papa Francesco a tutta la città: “Grazie, ricevuto con il coeur in man”

    • Cronaca

      La giornata di Papa Francesco a Milano: dal Duomo al carcere passando per gli "ultimi"

    • Cronaca

      Litigano dopo il casinò: cerca di sgozzare l’amico a bottigliate davanti a due donne

    • Incidenti stradali

      “Benvenuti a Buccinasco”: l’auto si schianta, sale sulla rotatoria e resta “incastrata” | FOTO

    I più letti della settimana

    • Biglietti Ryanair a 5 euro da Orio al Serio e Milano Malpensa: tutti i voli e le destinazioni

    • Papa a Milano, “blocco del traffico” sabato 25 marzo: tutte le strade e le metro chiuse in città

    • Papa Francesco a Milano: il percorso e le vie chiuse ora per ora sabato 25 marzo 2017

    • Deraglia il treno Milano-Basilea, carrozza si rovescia sui binari a Lucerna: passeggeri feriti

    • La giornata di Papa Francesco a Milano: dal Duomo al carcere passando per gli "ultimi"

    • Milano, sesso in pieno giorno nei giardinetti per bimbi: “E nel parco restano i preservativi”

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento