Accoltella la compagna al culmine di una serata alcolica, scappa ma poi torna a casa: preso

L'uomo era scappato ma è poi tornato nell'abitazione per recuperare effetti personali: i poliziotti lo hanno sorpreso e fermato

Ha ferito la sua compagna al culmine di una lite, mentre entrambi erano "brilli" dopo aver consumato alcolici durante la serata; poi è scappato dall'abitazione, ma vi è tornato per prendere documenti e portafogli. E la polizia lo ha sorpreso e arrestato.

E' successo il 2 marzo, ma la questura di Milano lo rende noto ora. Tutto è avvenuto in via Capuana, nel quartiere di Quarto Oggiaro. I due - un 33enne peruviano e la compagna, una 50enne connazionale - avevano trascorso la serata nella loro abitazione, bevendo un po', insieme ad alcuni conoscenti; ad un certo punto hanno cominciato a litigare.

Al culmine del litigio, che sembra essersi scatenato per gelosia, intorno a mezzanotte tra l'1 e il 2 marzo, il 33enne ha afferrato un coltello di grosse dimensioni e ha aggredito la sua fidanzata, colpendola alla testa e provocandole un serio taglio. Poi è scappato via. La polizia è giunta sul posto insieme ai sanitari del 118. Prima che questi portassero la 50enne al Niguarda (in codice rosso), la donna è riuscita a descrivere ai poliziotti com'erano andate le cose, aggiungendo che non era stata la prima lite per gelosia scoppiata tra loro. Il suo racconto collimava con quello degli altri presenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' scattata la "caccia all'uomo", da parte degli agenti delle volanti e della squadra mobile. Il fuggitivo è stato trovato qualche ora dopo nell'appartamento di via Capuana, dov'era tornato per recuperare alcuni effetti personali. E' stato posto in stato di fermo di polizia giudiziaria: risponde di tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento