"State lontani o mi butto": ragazza minaccia il suicidio in metro, salvata da due vigilantes

La giovane, venti anni, è stata notata da due vigilantes di Atm e poi salvata. La storia

I primi ad accorgersi di lei sono stati due vigilantes di Atm. I due, un uomo e una donna, l'hanno vista camminare in maniera strana sulla banchina e hanno deciso di avvicinarsi per capire se stesse bene. Proprio in quel momento, però, lei ha minacciato di farla finita. Un piano che fortunatamente non è andato a buon fine per la tenacia e il "fiuto" di quei due stessi vigilantes. 

Mattinata di paura quella di mercoledì in metro a Milano, teatro del tentato suicidio di una ragazza di venti anni, una giovane italiana. L'allarme è scattato poco dopo le 12.30, quando i due addetti alla security hanno visto la giovane sulla banchina della fermata di Rogoredo. Alla vista degli operatori, la 20enne ha iniziato a urlare loro di non avvicinarsi altrimenti si sarebbe buttata sotto il treno in arrivo. 

Quando il treno è arrivato, la ragazza è salita a bordo e ha cominciato a camminare nervosamente tra i vagoni, sempre sotto l'occhio attento e vigile delle due guardie.

Una volta in Duomo, la 20enne è scesa e lì gli operatori hanno deciso di intervenire, bloccandola. In metro è poi arrivata anche una pattuglia della Polfer, che ha accompagnato la giovane al Policlinico insieme ai soccorritori del 118 per tutte le cure del caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento