Ragazzo in bilico sul ponte per suicidarsi: carabiniere lo salva donandogli la sua giacca

Il carabiniere ha donato la giacca al ragazzo per convincerlo a tornare in strada. La storia

Ai carabinieri che cercavano di convincerlo a tornare al sicuro ha detto che aveva un desiderio: avere una loro giacca. E così, con tutta la semplicità del mondo, proprio uno dei carabinieri gliel'ha donata, riuscendo a metterlo in salvo. 

Suicidio sventato lunedì sera a Milano, dove un ragazzo di diciotto anni ha minacciato di uccidersi lanciandosi dal "ponte blu" tra via Caldera e via Novara. L'allarme è scattato alle 21.30, quando i passanti hanno segnalato al 112 la presenza del giovane in equilibrio sulla struttura. 

Al loro arrivato sul posto, i carabinieri hanno visto che il 18enne aveva già scavalcato la ringhiera e si sono avvicinati a lui cercando di cominciare una "trattativa". Il ragazzo inizialmente ha ordinato loro di non avvicinarsi, ma poi ha spiegato che uno dei suoi desideri era avere una loro giacca. Così, un giovane militare se l'è sfilata e si è avvicinato a lui per dargliela. 

In quel momento lo stesso militare è riuscito a portare il ragazzo al sicuro in strada. Il 18enne è poi stato visitato dall'equipaggio di un'ambulanza del 118 e accompagnato in ospedale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento