Maxi incendio a Milano, "emergenza nube tossica": anziana truffata da due finti tecnici

La donna è stata derubata attorno al mezzogiorno di mercoledì in zona Lorenteggio. I fatti

Il maxi incendio nel deposito rifiuti di via Chiasserini, con la sua nube di fumo e cattivo odore, ha svegliato l'appetito dei truffatori di anziani. 

Mercoledì 17 ottobre, attorno al mezzogiorno, in zona Lorenteggio due uomini hanno sfruttato la scusa di un controllo urgente alla qualità dell'aria per truffare una donna di 81 anni. 

I due finti tecnici hanno sostenuto la necessità di effettuare dei controlli elettronici, motivo per il quale la signora, che in quel momento era sola in casa, avrebbe dovuto riporre in un sacchetto contanti e gioielli. La donna, visto il cattivo odore nell'aria di tutta la zona ovest di Milano, ha creduto ciecamente alla veridicità del controllo.

Si trattava, invece, di malintenzionati che, afferrato il sacchetto, sono fuggiti con il bottino: un migliaio di euro e diversi gioielli dal valore non quantificato.

La polizia invita gli anziani a diffidare di questi presunti tecnici. In particolar modo in questi giorni di allarme per la nube di fumo e cattivo odore prodotta dal grave incendio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento