Trutta ai danni dello stato per 3,5 milioni di euro. Nei guai due coniugi

I due avrebbero incassato oltre tre milioni e mezzo di euro attraverso i voucher del Ministero del Lavoro

Pattuglie della guardia di finanza

Una truffa ai danni dello Stato per tre milioni e mezzo di euro venuta a galla e due coniugi arrestati. È il risultato dell'indagine «Lady voucher» dei Pm della Repubblica di Milano Giulia PerrottiRoberto Pellicano affidate alla guardia di finanza. 

Nei guai una coppia: marito e moglie che, attraverso un raggiro via web e con l'aiuto di circa 250 complici, avrebbero incassato oltre tre milioni e mezzo di euro attraverso i voucher del Ministero del Lavoro. Secondo quanto riportato in una nota dalle fiamme gialle la moglie (commercialista) per mettere a segno il raggiro avrebbe sfruttato anche i dati di società di cui gestiva la contabilità.

Per loro è scattato l'arresto, accusati di falso. Non solo: tre milioni e mezzo di beni e immobili dei coniugi sono stati sottoposti a sequestro preventivo. Nelle operazioni sono stati impegnati oltre 60 finanzieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento