Ubriaco col figlio di 3 anni in auto, poi sfonda la Volante e aggredisce gli agenti: arrestato

In manette un uomo di 34 anni, fermato in via Novara. Lo spettacolo davanti al figlioletto

Ha dato in escandescenze a lungo. Ha cercato di opporsi in ogni modo al controllo. Quindi, non contento, ha danneggiato pesantemente la macchina e minacciato più e più volte gli agenti. Il tutto sotto gli occhi del figlioletto di tre anni. 

Un uomo di trentacinque anni, un cittadino francese, è stato arrestato nella notte tra venerdì e sabato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e minacce gravi. 

A fermarlo, verso le 3, è stato l'equipaggio di una Volante che era stata allertata da alcuni passanti che avevano notato un'auto ferma in via Novara, all'angolo con via San Romanello, con a bordo un bimbo e un uomo visibilmente ubriaco. 

Al loro arrivo i poliziotti hanno accertato che quell'uomo era proprio il 34enne - effettivamente ubriaco - e che quel bimbo accanto a lui era suo figlio di tre anni. Alla vista delle divise, il papà è andato su tutte le furie, ha iniziato a minacciare di morte gli agenti e, una volta nella Volante, ha distrutto i finestrini e il plexiglass usato come divisorio nell'abitacolo. 

Arrivati in Questura, l'uomo è stato dichiarato formalmente in arresto mentre il piccolo è stato affidato alla madre, rintracciata poco dopo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

Torna su
MilanoToday è in caricamento