Uomo ferito con un’arma da caccia, colpito da cinque “proiettili”: “Non so cos’è successo”

La stessa vittima, che ha precedenti, non ha saputo spiegare ai carabinieri l'accaduto

Indagano i carabinieri - Foto repertorio

Un uomo di trentasei anni è stato medicato venerdì pomeriggio al pronto soccorso di Garbagnate dopo essere stato “impallinato” con un’arma da caccia. 

La vittima, un cittadino marocchino con precedenti per spaccio e irregolare in Italia, si è presentato in ospedale con cinque “proiettili” nel corpo, ma se l’è cavata con una prognosi di dieci giorni. 

L’uomo non ha saputo fornire alcuna spiegazione delle ferite ai carabinieri, ai quali ha riferito soltanto che i fatti sono avvenuti nei pressi di via Borromeo d’Adda a Solaro, al confine con Cesate. 

Sul caso indagano i militari delle compagnie di Desio e Rho. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

Torna su
MilanoToday è in caricamento