Sigaretta in bocca e "W il duce": vandalizzato (di nuovo) il murale per Peppino Impastato

La denuncia di Retake Buccinasco: "È la seconda volta che succede in meno di un mese"

Una sigaretta fumante in bocca. E la scritta, "figlia" della stessa mano, "W il duce". Vandalizzato nel weekend il murale al parco Spina azzurra di Buccinasco dedicato a Peppino Impastato, il giovane giornalista di Cinisi - figlio di un boss - che ha passato la vita a denunciare gli affari di Cosa Nostra e che per questo nel 1978 è stato ucciso. 

L'opera, firmata dallo street artist Giovanni Berets Beretta, era stata inaugurata lo scorso 9 marzo nella giornata che era stata ribattezzata "Buccinasco contro le mafie". Accanto alla figura di Impastato era stata segnata una delle sue frasi storiche: "Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un'arma contro la rassegnazione, la paura e l'omertà". 

Dal 9 marzo, però, la vita del murale è stata difficile. L'atto vandalico del weekend, infatti, è il secondo con cui l'opera deve fare i conti. "È la seconda volta che succede in meno di un mese. Alla prima (sempre "w il duce"), a poche ore dalla inaugurazione, avevamo deciso di non dare visibilità, intervenendo subito a rimuovere - hanno raccontato da Retake Buccinasco -. Oggi, invece, non possiamo fare finta di niente". 

"Quel ritratto, quella frase di Peppino Impastato, sono un monito alla città. Perché - hanno concluso dall'associazione - non vince il degrado, non l'inciviltà. Vince la bellezza".

Il pomeriggio dopo il blitz dei vandali - che potrebbero essere gli stessi entrati in azione a marzo -, lo stesso Beretta è andato a "sistemare" la sua opera. 

Foto - Il murale dedicato a Impastato

murales peppino impastato - rosa palone-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • ci fosse stato il duce la mafia non avrebbe mai preso piede. chi fa quelle scritte non sa neanche cosa voglia dire fascismo

    • Niente da fare, continuare a confondere i dittatori con Batman, ma evidentemente il vostro livello di cultura e approfondimento non va oltre il film americano.

    • questo è un immenso falso storico. probabilmente le conoscerà la storia del prefetto §Mori, detto il prefetto di ferro, che ai tempi del fascismo indagò pesantemente sulla mafia e che scoprì i legami tra molti gerarchi e le famiglie siciliane... il duce fu così contento che promosse il prefetto Mori e lo fece trasferire e cambiare di incarico... ovviamente l'indagine si concluse con un nulla di fatto. altro che lotta alla mafia...

  • Sicuramente dei vandali e deficienti come quelli che imbrattano scrivendo Acab, liberi tutti, 1,100,1000 Nassiriya....tutti da mandare a fare un milione di ore socialmente utili

  • Una delle guerre più difficili da combattere è quella contro i cretini!

Notizie di oggi

  • Attualità

    San Siro: oscillazioni anomale (anche di 5 cm) al terzo anello dello stadio, scatta l'allarme

  • Attualità

    Milano, figlia apre l'uovo di Pasqua in anticipo, il papà le spacca il naso con un pugno in faccia

  • Cronaca

    Buccinasco, furibonda lite tra vicini per i cani: uomo getta dell'acido in faccia a una donna

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano per il ponte di Pasqua e Pasquetta 2019 a Milano: tutti gli eventi

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Milano, aperti dai ladri cinquanta box nello stesso condominio: via auto e biciclette

  • Uomo si spara un colpo di pistola in auto: trovato agonizzante in un parcheggio a Milano

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento