Pusher inseguito dai carabinieri: cerca di nascondersi all'interno del supermercato

È successo nella serata di martedì a Vaprio d'Adda. Nei guai un cittadino marocchino

Immagine repertorio

Aveva ottanta grammi di hashish in tasca e quando ha visto la gazzella dei carabinieri ha tentato di nascondersi tra le corsie del supermercato. Risultato? È stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È successo nella serata di martedì a Vaprio d'Adda, nei guai un cittadino marocchino di 36 anni, pregiudicato.

Da qualche tempo i residenti di via Milano avevano notato un insolito viavai di persone e avevano allertato i carabinieri, sospettando che sotto casa loro fosse nata una piccola piazza di spaccio. Così i militari hanno intensificato i controlli e nella serata di martedì si sono imbattuti in un pusher. L'uomo, fermato dopo un breve inseguimento tra le corsie del Bennet, aveva addosso ottanta euro di hashish e cento euro. Somma ritenuta provento della sua ttività illecita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lui sono scattate le manette. Nelle prossime ore sarà giudicato per direttissima dal tribunale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: + 402 nuovi casi positivi su quasi 20mila tamponi

  • Milano, finti 'assistenti civici' comunali: la polizia denuncia due youtuber di The Show

  • All'Antico Vinaio a Milano, il 15 giugno apre il mitico locale delle schiacciate fiorentine

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento