Secchi di vernice fucsia in strada: l'ultimo "attacco" delle donne a Salvini e alla Lega

Azione del collettivo "Non una di meno" in vista della grande manifestazione leghista

L'azione di Non una di meno

Ancora vernice fucsia. Ancora contro gli stessi obiettivi. Nuova azione del collettivo "Non una di meno" contro la mega manifestazione che la Lega Nord terrà il 18 maggio in piazza del Duomo a Milano, dove Matteo Salvini chiuderà la campagna del suo partito in vista delle Europee. 

Nella notte tra giovedì e venerdì, alcune attiviste del gruppo hanno lanciato secchi di vernice fucsia in strada in quello che loro stesse hanno già ribattezzato "Pink attack nella piazza di porta Venezia e lungo il percorso che la Lega Nord percorrerà per raggiungere piazza Duomo e il vergognoso comizio di Salvini e Le Pen". 

"L'8 marzo era toccato alla statua di Montanelli, questa notte ad altri razzisti e misogini - si legge in un comunicato del collettivo -. Porta Venezia è un quartiere dove abitano e lavorano moltissime persone provenienti dall'Eritrea: ci vuole memoria per costruire un futuro di diritti per tutte e tutti". 

"Il decreto sicurezza di Salvini - proseguono le attiviste - è solo la ciliegina sulla torta di una retorica di odio per il diverso, che colpisce i migranti, ma anche le persone Lgbtoia+, per cui porta Venezia è senza dubbio un luogo importante di ritrovo".

"Da ultimo, la scelta dello stesso percorso storicamente compiuto a Milano in occasione della Liberazione del 25 Aprile, quando insegnanti vengono punite e sospese per la libertà di espressione dei loro studenti e striscioni sarcastici vengono strappati da abitazioni private, è una provocazione bella e buona che - concludono da Non una di meno - ci ricorda che è sempre tempo per essere partigiane, che è sempre tempo per essere partigiani". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo il 18 maggio, proprio nel giorno del grande comizio della Lega, collettivi e antagonisti hanno già organizzato una contro manifestazione - il "Gran galà del futuro" - che vivrà due momenti: il ritrovo in piazza Cannone alle 14 e il corteo in centro con partenza da largo Cairoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Milano, i clienti non rispettano le norme anti Coronavirus: il pub decide di 'auto chiudersi'

Torna su
MilanoToday è in caricamento