Mercatino viale Puglie, blitz contro abusivi: denunciate 3 persone e quasi 16mila euro di multe

Controlli interforze la mattina di domenica: molta merce rubata

I controlli (foto Comune Milano)

E' iniziato ‪alle 8‬ di domenica mattina un intervento interforze nel mercatino delle pulci di viale Puglie e nelle vie limitrofe.

Sul posto sono presenti più di 50 agenti tra uomini e donne della Polizia Locale e Guardia di Finanza, nell'ambito di un servizio che è stato condiviso anche con Polizia di Stato e Carabinieri, che prestano supporto per le esigenze di ordine pubblico.

Gli obiettivi sono il contrasto del commercio abusivo e illegale e la verifica e il controllo dell'inosservanza delle regole all'interno dello spazio riservato al mercato delle pulci, oltre che il rispetto delle norme igienico sanitarie.

Cellulari, biciclette e strumenti nei cantieri: tutto rubato

Nel corso dell’intervento gli agenti hanno provveduto a sequestrare 17 strumenti utilizzati nei cantieri edili dal cui numero di serie si è riusciti a verificare la provenienza furtiva, 29 biciclette, tre delle quali elettriche di ingente valore, oltre ad alcuni cellulari. All’interno dell’area è stata trovata anche merce contraffatta e sono stati posto sotto sequestro anche tre banchi che mettevano in vendita articoli nuovi, soprattutto vestiario, attività non permessa in un mercatino delle pulci. Complessivamente sono state denunciate tre persone per ricettazione e sono state elevate sanzioni per un totale di 15.500 euro. In via Tertulliano è intervenuta anche Amsa per smaltire la merce abbandonata ai bordi della strada.

L’attività di controllo dell’area da parte della Polizia Locale non è mai venuta meno in questi anni. Solo nel 2019 sono stati impiegati 194 agenti, la cui attività ha portato a 10 sequestri penali per contraffazione e ricettazione, 38 sequestri amministrativi per vendita abusiva lungo la via Tertulliano e al ritrovamento 26 biciclette di provenienza furtiva. 

“L’abusivismo commerciale viene contrastato con servizi mirati da parte della Polizia Locale – ha detto la vicesindaco Anna Scavuzzo – ma questa attività di controllo ha bisogno di essere rafforzata per eradicare il fenomeno e far rispettare la Legge. Per questo si è deciso di intervenire, in accordo con la Prefettura, in maniera ancora più incisiva insieme alla Guardia di Finanza e alle altre forze dell’ordine. Questo è un nuovo tassello della più ampia strategia che l’amministrazione comunale ha messo in campo per risolvere il degrado e i problemi che insistono su quell’area. Dopo gli interventi già attuati, tra cui lo smantellamento del Cat di via Sacile, la pulizia dell’area limitrofa e il posizionamento di nuovi new jersey lungo la via Varsavia al confine con il centro sportivo Ausonia, intendiamo, come oggi, concentrare gli sforzi nell’area dei mercati di viale Puglie proseguendo anche nelle prossime settimane. Un ringraziamento a tutte le Forze dell'Ordine che hanno collaborato insieme al Comune e alla Polizia Locale per questo primo incisivo intervento. Confidiamo che anche la proprietà dell'area trovi il modo per aiutarci a contrastare una illegalità diffusa che non è tollerabile”.

Da tempo nel mirino: i residenti chiedono la chiusura

Il mercatino di viale Puglie è da tempo nel mirino dei residenti: "Ricettacolo di abusivi e merce rubata", dicono. Qualche giorno fa, gli abitanti hanno manifestato nel quartiere insieme ad alcuni esponenti del centrodestra cittadino e di zona.

Più di una volta la polizia locale è intervenuta in questa zona in occasione dei mercatini, effettuando ingenti sequestri di merce rubata e in alcuni casi arrestando anche alcune persone.

Nel 2016 il mercatino principale era stato addirittura chiuso dal Comune di Milano, viste le numerose irregolarità riscontrate nei controlli. In quella occasione erano stati sgomberati 270 ambulanti, di prima mattina, prima che il mercatino aprisse al pubblico. Il provvedimento non era però bastato a "sradicare" il "suk". 

"Siamo stanchi di ascoltare solo promesse. Le dichiarazioni non bastano più e sono insufficienti anche i blitz che le forze dell'ordine compiono troppo sporadicamente, sequestrando decine di migliaia di euro di merce di dubbia provenienza. Le aree che ospitano i mercatini devono diventare verde pubblico per tutti, come da progetto approvato già anni fa dal Comune", ha commentato Rosa Pozzani, vice presidente del Municipio 4, presente con il collega consigliere Vidal Silva e il consigliere comunale Alessandro De Chirico.

Potrebbe interessarti

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Meno di 300 euro per andare (e tornare) da Milano a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

Torna su
MilanoToday è in caricamento