Stazione Centrale di Milano, ubriaco fa la pipì sul tram: il video su Facebook diventa virale

Silvia Sardone ha pubblicato un post dove denuncia il degrado in zona Stazione Centrale

L'uomo

"Degrado infinito in Stazione Centrale: incivile fa i suoi bisogni sul tram". E' questo il titolo che Silvia Sardone, consigliere comunale di Forza Italia a Milano, ha dato ad un post su Facebook nel quale condivide un video che ritrae un passeggero mentre, appoggiato sulle porta di un tram, orina verso l'esterno, con sullo sfondo l'edificio della Stazione Centrale.

Video: le immagini pubblicate su Facebook senza censura

fa pipi piscia sul tram-3

L'uomo, probabilmente ubriaco, indossa dei pantaloni scuri, un giubbotto rosso ed ha la testa coperta dal cappuccio di una felpa grigia. Dopo aver finito i suoi bisogni, se ne va verso l'interno del tram barcollando.

"Scene di quotidiano squallore nella Milano tanto osannata dalla sinistra - prosegue la consigliere comunale, responsabile Sicurezza e Periferie di Forza Italia Lombardia - e la zona della Stazione Centrale, una latrina a cielo aperto, piena di immigrati che bivaccano o delinquono e di sbandati ubriachi".

Il post, pubblicato alle 22.20 del 3 gennaio, è stato letteralmente invaso da commenti di cittadini arrabbiati ed ha ottenuto numerose condivisioni. Non è chiaro il video quando sia stato girato.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento