Violenza sessuale in metro, linea rossa: manager 40enne palpeggia una ragazzina di 14 anni

Il fatto è avvenuto venerdì sera

Immagine di repertorio

Un uomo di 49 anni, Nicola G., incensurato e dirigente di un'azienda farmaceutica, è stato arrestato dalla polizia a Milano in seguito ad una violenza sessuale contro una minorenne in metropolitana. L'episodio si è verificato nel tardo pomeriggio di venerdì. 

Dopo averla seguita a lungo con lo sguardo, il manager si è messo dietro alla ragazzina (14 anni) ed cominciato a palpeggiarle il sedere. La giovane, in gita scolastica dalla Francia, si è messa ad urlare. In quel momento sono intervenuti gli agenti della polmetro in borghese, che da un po' stavano osservando gli atteggiamenti di quell'uomo sospetto. Il soggetto è stato arrestato per violenza sessuale, (art. 609 bis del codice penale). 

Il fatto è avvenuto all'interno di un convoglio della linea rossa (M1), altezza fermata Buonarroti.

Potrebbe interessarti

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

  • Il fascino del glicine e dove acquistarlo a Milano

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Meno di 300 euro per andare (e tornare) da Milano a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Milano, incendio sulla tangenziale Ovest: camion avvolto e distrutto dalle fiamme

Torna su
MilanoToday è in caricamento