Rapina una coppia di fidanzatini in via Chopin e violenta la ragazza: chiesti 12 anni di carcere

"Ricordo solo la rapina, non la violenza. Quella sera avevo preso dei funghi allucinogeni"

Il ragazzo

Il pm Luca Gaglio ha chiesto 12 anni di carcere, che con gli sconti del rito saranno 8. Sarebbe questa, eventualmente la pena contro il colombiano  Freylin David Lopez Villa. Il 26enne accusato di rapina e violenza sessuale contro una coppia di fidanzati in via Chopin a Milano, a marzo 2018.

Al momento dell'arresto, il presunto aggressore aveva provato a difendersi dalle accuse. Le vittime, una 19enne e un 18enne che si erano appartati in auto tra via Chopin e via Peressutti avevano fornito ai carabinieri dettagli precisissimi sugli abiti che indossava l'aggressore e sulle sue caratteristiche fisiche.

I carabinieri avevano rintracciato il ragazzo, che non aveva un lavoro e viveva in un sottotetto in zona. Quella sera l'uomo li avrebbe minacciati con una pistola, li avrebbe rapinati e poi - dopo averli obbligati a spogliarsi - avrebbe abusato della giovane studentessa. Quindi, sarebbe salito in macchina - la Fiat Punto dei ragazzi - e sarebbe sparito nel nulla.

Il 24enne - che ha qualche piccolo precedente per minaccia e porto abusivo di arma - davanti a inquirenti e investigatori si era però difeso: "Non ricordo molto. Ricordo solo la rapina, non la violenza. Quella sera avevo preso dei funghi allucinogeni".

A incastrarlo definitivamente - oltre alle foto su Facebook, dalle quali la 19enne lo ha riconosciuto - è stata poi una felpa catarifrangente che indossava la sera della violenza e che i carabinieri hanno trovato a casa di sua sorella, dove l'aggressore avrebbe trascorso la notte subito dopo la follia. 

Martedì in tribunale, davanti al gup l'imputato ha detto che dopo aver sorpreso la coppia in intimità in via Peressutti, si è avvicinato per chiedere un accendino e di aver reagito alla risposta scortese del ragazzo. Per quel motivo gli ha minacciati con la pistola giocattolo, li ha fatti scendere dall'auto. Poi, l'imputato ha ripetuto di non ricordarsi più nulla perché era sotto l'effetto di funghi allucinogeni.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Prova costume e pancia piatta: l’insormontabile sfida di ogni estate

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Parrucchiere dei vip aggredito e rapinato in Corso Como: polemica per il post sui social, Chef Rubio lo attacca

  • Milano, donna accoltellata in pieno centro: fendenti alla gola con una bottiglia, è grave

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

Torna su
MilanoToday è in caricamento