La pizzeria “da Michele” che apre a Milano non è la storica pizzeria “da Michele” di Napoli

Mercoledì Michele Condurro ha annunciato l’apertura di un locale. Ma è battaglia in famiglia

La pizza di L'Antica pizzeria da Michele

Stesso cognome. Stesso lavoro. Stesso locale. Ma storia e marchio completamente diversi. 

La notizia di un’apertura in via Orti 31 a Milano della pizzeria “Da Michele I Condurro” - annunciata con un comunicato in cui si fa esplicito riferimento “al primo dei nipoti di Da Michele” che non sarà più “solo a Napoli” - ha dato il là ad una vera e propria battaglia familiare. 

I titolari di “Da Michele”, il locale di via Sersale a Napoli - con ristoranti anche a Tokyo, Fukuoka e presto a Roma e Londra - giovedì hanno voluto fare chiarezza per - si legge nel loro comunicato - un “caso di omonimia che da qualche anno crea problemi a noi ed alla clientela finale che è portata a pensare che L’Antica Pizzeria da Michele abbia svariate sedi a Napoli ed ora una anche a Milano”. 

Sostanzialmente, in parole povere: la pizzeria “da Michele I Condurro” di Milano ha poco o nulla a che vedere con “L’Antica Pizzeria da Michele”, quella di via Sersale, universalmente riconosciuta come una delle pizzerie top nel mondo. 

E il perché lo spiegano bene proprio i titolari del locale partenopeo: “Si tratta di parenti che portano lo stesso cognome, certo, ma che non hanno mai avuto nulla a che fare con la nostra azienda. Il padre di queste persone, Raffaele Condurro, ha lavorato per noi come pizzaiolo per molti anni, questo è vero e sacrosanto. Ma non basta ovviamente questo - il loro chiarimento - per poter essere Da Michele, almeno noi crediamo così”. 

“Ciò che a noi preme sottolineare è la diversità, il fatto che si tratta di aziende diverse che non hanno alcun legame tra loro, se non di parentela. Diversità - ammettono - non vuol dire superiorità, il loro prodotto potrebbe benissimo essere superiore al nostro ma, sta di fatto, che non è il nostro”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Milano, incubo per una 12enne sull'autobus: uomo la palpeggia a lungo sulla 91, arrestato

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

Torna su
MilanoToday è in caricamento