L'Albero della Vita potrebbe diventare un "set" di Lego

L'idea di un ex volontario di Expo che ha iscritto la sua idea a una piattaforma della multinazionale

Il prototipo dell'Albero della Vita coi mattoncini Lego

L'Albero della Vita di Expo 2015 potrebbe diventare un set di costruzioni con i "mattoncini" di Lego, da vendere in tutto il mondo. L'idea è venuta a Fabry Pastori, autore di un prototipo con cui si è iscritto a una piattaforma user generated content della multinazionale. Pastori, che ad Expo è stato volontario, ha pensato di prendere spunto dal successo dell'esposizione universale, di cui l'Albero della Vita è simbolo riconosciuto.

Dopo l'iscrizione alla piattaforma, ora occorre che l'idea raggiunga un numero sufficiente di "likes". Ne servono 10mila in sessanta giorni, a partire dal 27 dicembre, data in cui Pastori ha pubblicato online l'idea per arrivare alla fase di review della Lego.

«L'opera rappresenta, al contempo, scultura, installazione, edificio e monumento, con chiari rimandi al Rinascimento Italiano e alla struttura pavimentale di piazza del Campidoglio a Roma creata da Michelangelo nel XVI secolo», si legge nella motivazione con cui Pastori ha proposto alla Lego il prototipo dell'Albero della Vita. Il giovane ricorda poi che, nei sei mesi di Expo, ben 14 milioni di persone (i due terzi dei visitatori) hanno assistito ad almeno uno degli spettacoli di luci e musica allestiti in orario serale.

«Ho voluto realizzare un qualcosa che, come il sottoscritto, chiunque avrebbe voluto portarsi via come ricordo», conclude Pastori.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • 1) LEGO(R) (inteso come The LEGO Group A/S) non ha approvato nulla. Semplicemente il Sig. Fabry Pastori ha compilato il form di iscrizione e pubblicazione del progetto sulla piattaforma LEGO(R) Ideas(R). Il progetto rispetta le caratteristiche richieste (non è ispirato ad armi o a soggetti religiosi, non incita alla violenza, è un soggetto originale non derivato da altri soggetti/temi LEGO(R) etc) 2) LEGO(R) Ideas(R) non è un "contest" ma una piattaforma molto simile a quelle più note di crowdfunding: si pubblica un progetto, si raccolgono 10.000 voti e nel caso in cui si raggiungano in tempo i 10.000 voti, il progetto accede alla fase di review, durante il quale un team di deigner di The LEGO Group valuta i lprogetto da tutti i punti di vista (realizzabilità, sicurezza, robustezza, se richiede o meno il pagamento di dirtitti di licensing etc). Scrivere quindi che il progetto diventerà CERTAMENTE un set al raggiungimento dei 10.000 voti è di una superficialità estrema 3) già il semplice fatto che il "cerchio" dei "rami" sia sorretto da filo di nylon e non sia quindi in grado di "sorreggersi" autonomamente quasi certamente lo farà escludere nel corso della fase di review 4) il soggetto riprodotto riguarda un evento squisitamente locale (Milano/Italia), non è un monumento storico (tipo Torre di Pisa o David di Donatello), è un "oggetto" realizzato da un soggetto privato (Expo) a proprio uso e consumo ed era/è posto entro un'area con accesso a pagamento, tutti fattori che avranno un certo peso qualora il progetto riesca ad accedere alla fase di Review 5) leggendo l'articolo, risulta del tutto evidente che l'autore/autrice non si è minimamente preoccupato/a di andarsi a leggere il regolamento della piattaforma LEGO(R) Ideas(R): a. quando un progetto è soggetto a tematiche di licensing, il costo dei diritti è un fattore determinante per il superamento o meno della fase di review e b. il titolare dei diritti deve essere tra quelli compatibili con le LEGO(R) Policy (se ad esempio il titolare dei diritti fosse la Beretta Armi, ciao ciao progetto) e infine c. l'aver pubblicato il progetto sulla piattaforma Ideas implica per l'autore l'aver ceduto a The LEGO Group i diritti di immagine, di proprietà intellettuale etc del progetto per i prossimi 36 mesi, anche in caso di bocciatura durante il processo di Review Chiudo con una riflessione e considerazione: la rete è piena di gruppi Facebook e Forum gestiti dalla affollatissima comunità di appassionati del mattoncino danese (AFOL in gergo, ovvero Adult Fan Of LEGO). Perchè non chiedere loro aiuto e supporto quando c'è da scrivere un articolo che parla di LEGO(R)? E' un aiuto che vi verrebbe dato più che volentieri

Notizie di oggi

  • Politica

    Corruzione e tangenti: la procura chiederà giudizio immediato per alcuni arrestati

  • Cronaca

    Legnano, donna investita e uccisa da un treno in stazione: circolazione in tilt e ritardi

  • Sport

    Morto a 15 anni per un malore Maicol Lentini, ex promessa dell'Inter

  • Cronaca

    Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

I più letti della settimana

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Incidente in A8, Suv tampona camion e si ribalta: morti due ragazzi, altri due feriti. Foto

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

  • Milano, ragazza di 18 anni violentata al parco: l'ultimo bicchiere di whisky, poi lo stupro

Torna su
MilanoToday è in caricamento