Tutto pronto per il nuovo Anteo: venerdì è il giorno del Palazzo del Cinema

L'inaugurazione è prevista per le cinque di pomeriggio

Il nuovo Anteo (foto David Saltuari, Instagram)

Tutto pronto per il nuovo cinema Anteo, anzi per il "Palazzo del Cinema" come è stato chiamato l'edificio di via Milazzo: venerdì 8 settembre, alle 17, il nuovo multisala verrà inaugurato con il sindaco di Milano Giuseppe Sala: per l'occasione, due giornate di proiezioni a 2,50 euro per le proiezioni di venerdì 8 e di sabato 9 (fino alle 13).

Il nuovo Anteo consta di undici sale cinematografiche (erano quattro), di cui una molto speciale: allestita con divani (anziché le classiche sedie) e la possibilità di proiezioni "on demand", nonché di riservare la sala per sé, e "Nobel", la sala-ristorante per vedere un film mentre si cena in collaborazione con Eataly, che a pochi passi, in piazza XXV Aprile, ha lo spazio Eataly Smeraldo. 

Fiore all'occhiello sarà la biblioteca dello spettacolo, aperta al pubblico. E non mancherà una nursey per non lasciare a casa i bambini mentre si va al cinema. Dal punto di vista tecnico, i locali sono dotati di proiettori sia in 2k sia in 4k e una delle sale vanta Atmos, un sistema di sound tridimensionale.

Secondo il contratto d'affitto (di 28 anni) con il Comune di Milano, il patron Lionello Cerri pagherà 180 mila euro all'anno per i primi tre anni e 245 mila euro i restanti. Inoltre Anteo si impegna a mettere a disposizione del Comune, gratuitamente, spazi per quindici eventi mattutini all'anno. 

Nuovo Anteo: nomi delle sale e primi film

Le sale sono state chiamate - come già annunciato - con nomi di cinema chiusi a Milano. Ecco le denominazioni che sono state scelte: Excelsior, Astra, President, Rubino, Astoria, Obraz, Abanella, Abadan, De Amicis, Nobel Eataly al Cinema (sala cinema ristorante), Ciak (sala multimediale on-demand), Nuovo Arti (Spazio Piccoli).

Tra i primi film in programmazione, tre anteprime: "L'inganno" di Sofia Coppola (posti già esauriti), "Appuntamento al parco" di Joel Jopkins e "Una donna fantastica" di Sebastian Lelio. Gli altri film sono "Dove cadono le ombre", "Dunkirk" (versione originale con sottotitoli in italiano), "Easy - un viaggio facile facile", "Il colore nascosto delle cose", "Il diritto del più forte", "In dubious battle", "L'infernale Quinian", "La tartaruga rossa", "L'ordine delle cose", "Made in Hong Kong", "Miss Sloane" e "The teacher".

In sala Nobel, quella dedicata ad aperitivi e cene con proiezione, venerdì 8 settembre si potrà fare aperitivo (ore 18 con "In dubious battle", 15 euro con calice di vino e una portata) o cena (ore 20.30 con "Appuntamento al parco", 10 euro con due portate, dolce, calice di vino, acqua e caffè).

In sala Nuovo Arti (Spazio Piccoli), sabato e domenica mattina, accesso gratuito con "Oceania" e "La mia vita da zucchina". Lo Spazio Piccoli è gestito dall'Associazione Energie Sociali Jesurum. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Incidente sull'A4, camion ribaltato in mezzo alla carreggiata: sei chilometri di coda

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento