Biblioteca Nazionale Braidense: online 31 mila lettere di Casa Ricordi, da D'Annunzio a Verdi

Si tratta di un mondo prezioso in cui al centro non vi sono solo musica, partiture, opere e concerti, ma un intero universo culturale dell'Ottocento e del Novecento

Un'operazione di ineguagliabile valore realizzata dall'Archivio Storico Ricordi conservato nei caveau della Biblioteca Braidense: parte degli archivi saranno messi online.

Si tratta di un mondo prezioso in cui al centro non vi sono solo musica, partiture, opere e concerti, ma un intero universo culturale dell'Ottocento e del Novecento, viene portato alla conoscenza di tutti grazie alla messa online (www.archivioricordi.com) di circa 31 mila lettere originali di Casa Ricordi.

Verdi, Rossini Puccini, Donizetti, Bellini, Giacosa, Pizzetti, Rossellini, Rota, Nono - solo per citarne alcuni, ma per dire negli scritti c'è anche Gabriele D'Annunzio, immancabile grafomane - rendono nelle missive scritte a Giulio Ricordi e al figlio Tito e viceversa (e anche fra i due) e poi a chi ne ha preso l'eredità culturale il senso profondo della creazione artistica e dell'opinione personale dei singoli grandi maestri della musica e di autori, compositori, artisti, impresari ma anche di politici, giornalisti e di alcuni protagonisti della Storia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Omicidi

    Lucia, uccisa e sgozzata in casa sua a Sesto: il figlio fermato dai carabinieri per omicidio

  • Attualità

    Striscione degli ultras della Lazio in piazzale Loreto: "Onore a Benito Mussolini"

  • Cronaca

    Milano, ragazzini disturbano clienti del locale: il titolare ne accoltella uno, 18enne gravissimo

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Incidente sull'A7: si schianta in auto, scende a vedere e viene travolto e ucciso, morto uomo

  • Infermiere del pronto soccorso muore a 44 anni e dona gli organi: "Ciao bomba, grazie"

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

  • Milano, il titolare di Muu Muuzarella: 'Potrei assumere subito 25 persone ma non le trovo'

Torna su
MilanoToday è in caricamento