"Houdini. L'arte della fuga" debutta a Milano il 13 e 14 gennaio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Lo Spazio Teatro NO'HMA Teresa Pomodoro presenta 13 e 14 gennaio, ore 21 Rassegna Premio Internazionale “Il Teatro Nudo” di Teresa Pomodoro. "Houdini. L'Arte della fuga" di e con Felipe Cabezas regia Berty Tovías composizione ed esecuzione musicale dal vivo Mara Lapore light design e ambiente sonoro Mattia Russo.

Lo Spazio Teatro NO'HMA inaugura nel nuovo anno la settima edizione del Premio Internazionale “Il Teatro Nudo” di Teresa Pomodoro,  la straordinaria Rassegna Internazionale promossa dallo Spazio Teatro NO’HMA e dal Comune di Milano che, anche quest'anno, porterà sul palcoscenico di Via Orcagna compagnie nazionali e internazionali di grande interesse artistico e culturale.

Si comincia, il 13 e il 14 gennaio, con "Houdini. L'Arte della fuga", spettacolo che, per la prima volta, va in scena in Italia dopo il debutto spagnolo dello scorso inverno. Protagonista è la vita di Harry Houdini, artista ungherese-americano, interpretato dall'attore cileno Felipe Cabezas che sul palco ripercorre la sua biografia, dall'infanzia alla morte. Senza l'uso del testo, l'attore utilizza le tecniche di mimo, maschera e teatro gestuale per indagare gli aspetti più intimi dell'esistenza di Houdini. Lo spettacolo, scritto dallo stesso Cabezas, è diretto da Berty Tovías, il principale rappresentante della pedagogia di Jack Lecoq a Barcellona.

Il Premio Internazionale, istituito nel 2009, è intitolato alla memoria di Teresa Pomodoro, ispiratrice e anima di un'idea di teatro aperto all’interazione tra le diverse discipline artistiche, che vuole essere occasione di crescita e condivisione per tutta la cittadinanza. Anche per questa edizione, come per la precedente, gli spettacoli che concorrono per il premio verranno valutati da due giurie: la Giuria degli Spettatori, a cui partecipa il pubblico di NO'HMA dotato del Passaporto per la Cultura che consentirà ad ogni spettatore di esprimere il proprio giudizio sulle opere in concorso, e la Giuria degli Esperti, composta da grandi personalità del mondo della cultura, dell’arte e della società: Eugenio Barba (Odin Teatret di Holstebro, Danimarca), Lev Dodin (Maly Teatr di San Pietroburgo, Russia), Enzo Moscato (autore e attore, Italia), Lluís Pasqual (Teatre Lliure di Barcellona, Spagna), Tadashi Suzuki (direttore Suzuki Company of Toga, Giappone), Ruth Heynen (direttrice Union des Theatres de l’Europe), Ludovic Lagarde (Direttore del Centre Dramatique National Comedie de Reims, Francia), Statis Livathinos (Teatro Nazionale, Grecia), Presidente della Giuria è Livia Pomodoro.
 

Torna su
MilanoToday è in caricamento