Milano si sveglia con manifesti fuxia contro l’utero in affitto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Festa della Donna. Milano si sveglia con manifesti fuxia per contro l'utero in affitto. La consigliera Maria Teresa Baldini per celebrare l'8 marzo: "Solo la donna è mamma. Rassegnatevi!". Lunedì 14 marzo conferenza al Pirellone con Willy Pasini, Alessadro Fiore e Enrica Perucchietti.

Manifesti fuxia per dire NO all'utero in affitto. È la scelta messa in atto dalla consigliera regionale Maria Teresa Baldini (Gruppo Misto-Fuxia People) per scuotere le coscienze dei cittadini sulla controversa, quanto assurda, tematica dell'utero in affitto.
Stamani Milano si è svegliata tappezzata di maxi-poster con l'eloquente slogan "Solo la donna è mamma: rassegnatevi!". Manifesti che hanno colpito non poco: tra chi si è fermato a fotografarli e chi ha radunato persone per aprire il dibattito su una scelta decisamente incisiva per celebrare l'8 marzo e il mondo femminile.

"La cosa sconcertante, commenta, è che stiamo a ragionare dell'ovvio: la maternità è donna e non può essere dirottata altrove. Un valore che va tutelato con ogni forza dagli assurdi 'baratti' che tenta la politica di sinistra. La stessa sinistra che difende la natura di ciascuno, vorrebbe poi imporre di violentare la vocazione femminile? Non scherziamo su queste cose".

Tra l'altro proprio la consigliera Maria Teresa Baldini lunedì 14 marzo alle 14 nella sala Pirelli della sede della Regione Lombardia, promuoverà il convegno sull'utero in affitto nel quale parteciperanno la giornalista e scrittrice Enrica Perucchietti, il portavoce di ProVita Onlus Alessandro Fiore e lo psichiatra e scrittore Willy Pasini.

"Capisco che il problema alla radice, aggiunge la consigliera, è rappresentato da donne che, in difficoltà economica, prestano il proprio corpo per assecondare assurde pretese di maternità. E' su questo piano che bisogna agire: trovare forme di sostentamento per chi ne ha bisogno, per garantire ad ogni donna il diritto ad essere mamma e per scongiurare assurdi commerci di bambini".

Torna su
MilanoToday è in caricamento