Ancora 1500 euro dalla Regione per sostenere gli affitti

Le persone che hanno perso il lavoro o sono state messe in mobilità, con reddito Isee inferiore ai 25mila euro, potranno chiedere alla Regione un contributo una tantum a fondo perduto di 1.500 euro

Le persone che hanno perso il lavoro o sono state messe in mobilità dall'1 gennaio 2009, che hanno un regolare contratto di affitto e un reddito Isee fino a 25.000 euro, potranno avere da Regione Lombardia un contributo una tantum a fondo perduto di 1.500 euro.

"Questo bando per ottenere un contributo straordinario – spiega l'assessore Scotti - non sarà basato su una graduatoria, ma è invece a sportello. Ciò significa che le domande potranno essere presentate fino ad esaurimento delle risorse disponibili e liquidate sulla base dell'ordine cronologico di presentazione".

A disposizione ci sono 8 milioni di euro, stanziati con l'approvazione del bilancio da parte del Consiglio regionale, che vanno dunque ad aggiungersi ai 5 già riservati a questa iniziativa con il provvedimento di agosto.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente presso le Sedi territoriali regionali a partire dal 7 gennaio 2010.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Rivolta nel carcere Beccaria: dopo pestaggio, i minori puniti incendiano e devastano "tutto"

    • Cronaca

      Intossicazione alimentare in una scuola a Baranzate: ricoverati sei bambini in ospedale

    • Cronaca

      Incastrato in un impianto del depuratore di Peschiera: operaio perde entrambe le gambe

    • Economia

      Statunitensi, tedeschi, francesi e cinesi: ecco chi sono i turisti che hanno "invaso" Milano

    I più letti della settimana

    • Sky, esuberi anche a Milano Rogoredo. Smantellata sede a Roma

    • Frecciarossa Trenitalia, stangata sugli abbonamenti: aumenti fino al +35%

    • Caos Fiera Milano: si dimettono i consiglieri e decade l'intero consiglio d'amministrazione

    • Statunitensi, tedeschi, francesi e cinesi: ecco chi sono i turisti che hanno "invaso" Milano

    • L’offerta di Sereni Orizzonti in Lombardia

    • Le conseguenze della crisi: tutti a scuola di inglese

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento