Un megastore di 1.500 metri quadri nel cuore di Milano: ecco il "Palazzo Uniqlo" a Cordusio

Lo store, disposto su tre livelli, aprirà i battenti il 13 settembre 2019

Un rendering del negozio

Uno megastore di millecinquecento metri quadrati su tre piani: seminterrato, piano terra e primo piano. Tutto nel cuore di Milano, a due passi dal Duomo: in Piazza Cordusio 2. È il negozio di Uniqlo, azienda giapponese di fast fashion che aprirà il suo primo store in Italia il 13 settembre.

Il "Palazzo Uniqlo" di Milano

Il marchio prenderà casa nell'edificio progettato sulla fine dell'800 dall'ingegnere Francesco Ballorino, palazzo che la società Hines ha acquistato da Sorgente nel 2016 per 130 milioni di euro. Dopo quasi due anni di lavori, e un investimento che come riportato da Pambianconews supera i 20 milioni, l'edificio verrà consegnato al marchio giapponese.

Il negozio si svilupperà su tre livelli con sezioni dedicate a uomo, donna e bambino. L'unità centrale beneficerà di uno spazio a doppia altezza ottenuto attraverso la realizzazione di una copertura in vetro nel cortile centrale.

Apertura slittata di qualche mese

Nel settembre 2018 si diceva che lo store di Uniqlo avrebbe aperto nella primavera del 2019, mentre a novembre si era diffusa la voce che lo store di Piazza Cordusio non sarebbe stato operativo prima dell'autunno.

Uniqlo apre e assume: 300 nuove assunzioni

Il marchio giapponese assumerà 250 giovani nel negozio e altri 50 nell'head quarter. Il fatto era stato annunciato a febbraio dal primo cittadino di Milano Giuseppe Sala durante la sua "colazione col sindaco", nel quartiere Ortica.

Sulla scia di quanto fatto da Starbucks, che ha "firmato" le aiuole in Duomo, anche Uniqlo vorrebbe fare qualcosa per la città. "Con il management c'è stata intesa, mi hanno chiesto cosa possono fare per un quartiere periferico di Milano — aveva dichiarato il sindaco —. Non abbiamo ancora individuato in quale zona intervenire e con quale progetto ma — aveva concluso Sala — troveremo la formula per coinvolgerli.”  

Quanto fattura il gruppo

L'italia è il decimo paese europeo in cui è presente la società giapponese che possiede più di duemila negozi in 23 paesi al mondo. Il marchio è proprietà di Fast Retailing che possiede anche altri brand come Helmut Lang, PLST (Plus T) e Comptoir des Cotonniers; nel 2018 ha fatturato 19,17 miliardi di dollari.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Malpensa, fagioli scambiati per ovuli di coca: brutta disavventura per un turista brasiliano

  • Incidente sulla Tangenziale Est: coinvolto pure un bimbo di 4 anni, c'è l'elisoccorso. Video

Torna su
MilanoToday è in caricamento