A Milano apre SUITIME, guest house di lusso disegnata da Gino Guarnieri

Un nuovo concetto di soggiornare nasce a Milano: SUITIME apre i suoi portoni. All'interno di Palazzo Candiani, il capolavoro disegnato a fine 800 da Luigi Broggi, all'angolo tra via Bandello e via Vico, sorgono le sei suite disegnate da Gino Guarnieri con Luca Mercatelli

L'interno della suite di lusso

Un nuovo concetto di soggiornare nasce a Milano: SUITIME apre i suoi portoni. All’interno di Palazzo Candiani, il capolavoro disegnato a fine 800 da Luigi Broggi, all’angolo tra via Bandello e via Vico, sorgono le sei suite disegnate da Gino Guarnieri con Luca Mercatelli.

SUITIME si propone come la casa di design per chi vuole soggiornare per un piccolo o medio periodo a Milano. Non un hotel con portineria, ma lo spazio a cui si accede semplicemente prenotandosi sul sito www.suitime.it, e nelle cui stanze si entra con un codice che si riceve al momento della registrazione. Il progetto si caratterizza per l’idea neo-minimale del design, che si manifesta in suite pensate con la sovrapposizione di strutture, arricchite da accessori e idee per far vivere una nuova domesticità.

Le sei suite hanno una metratura che va dai 40mq ai 50mq e sono composte da una zona notte al piano terra e una zona living al primo piano con cucina e spazi per vivere e lavorare liberamente. La struttura pensata e disegnata da Gino Guarnieri, l’architetto pluripubblicato e selezionato al premio “Medaglia d’oro all’Architettura Italiana 2009” ove ha ricevuto una menzione d’onore nella categoria “Cultura e tempo libero” con l’opera “Il Bulbo”, gioca sulla monocromia di struttura e arredi, a cui risponde la preziosità di accessori e materiali. I marmi colorati turchi, i velluti, le essenze raffinate, le laccature preziose e i dettagli d'arredo in ottone brunito danno pregio all’abitare in un contesto in cui il meglio della storia del design è omaggiato con oggetti firmati da Le Corbusier e Magistretti.

Alla struttura e alla suite si accede tramite il codice che viene fornito al momento della prenotazione e si può usufruire dei servizi e delle indicazioni necessari tramite il welcome book che si trova all’interno della suite o con i numeri che vengono messi a disposizione degli ospiti. Chi visita SUITIME è il viaggiatore per lavoro o per piacere, che ama il bello e vuole stare a casa sua, invitando gli amici per cena, facendo una riunione di lavoro in uno spazio da sentire come proprio, godendo di un palazzo storico nel quartiere per eccellenza residenziale e del design di lusso della suite. SUITIME si trova in via Matteo Bandello 20.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SUITIME è la design guest house creata da Gino Guarnieri a Milano. Si trova in via Matteo Bandello 20 nel prestigioso Palazzo Candiani e offre 6 suite di lusso con superfici dai 40 ai 50 mq. Il design è all’insegna del neominimalismo, con strutture lineari sovrapposte, accompagnate da accessori e finiture preziose per vivere una nuova domesticità. È dedicata al viaggiatore, per lavoro o piacere, di piccolo o medio periodo, che ama il bello e vivere a casa propria anche quando è a Milano. Per vedere SUITIME www.suitime.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento