Bpm trema in Borsa, arrestato l'ex presidente Ponzellini

Avrebbe concesso finanziamenti sospetti per circa 148 milioni. Si presume un giro di tangenti. Bmp scivola in Borsa: -5%. Indagati anche l'ex direttore generale Chiesa e Marco Milanese (Pdl)

Domiciliari per Ponzellini (ex Bpm)

Massimo Ponzellini è stato posto agli arresti domiciliari martedì mattina. Attualmente presidente di Impregilo ed ex presidente della Bpm, è indagato per un finanziamento di 148 milioni di euro alla società Atlantis di Francesco Corallo, ora latitante. A eseguire l'arresto il nucleo di polizia tributaria di Milano. I capi d'accusa principali sono corruzione e associazione a delinquere. Con lui, ai domiciliari anche il suo collaboratore Antonio Cannalire. Risulterebbe inoltre indagato Enzo Chiesa, ex direttore generale della Bpm.

Indagato anche Marco Milanese, deputato del Pdl, che si sarebbe speso per un progetto di legge sul gioco d'azzardo favorevole a Corallo.

Secondo gli investigatori, sarebbero stati tra l'altro falsificati i procedimenti di valutazione interni alla banca al fine, appunto, di concedere più facilmente queste somme di denaro. A questo scopo sarebbero state versate tangenti per 5,7 milioni di euro.

In Borsa si sentono (con un paio d'ore di ritardo) gli effetti: Bpm infatti cede di circa il 5%.

 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento