Cambio Auchan-Conad: il gruppo chiede la cassa integrazione per 5mila dipendenti

Doccia fredda per i lavoratori, prosegue il cambio di insegne di alcuni negozi

Lavoratori Auchan protestano sotto la Regione

Due supermercati milanesi ex Auchan mercoledì mattina hanno aperto con la nuova insegna Conad. Giovedì 13 febbraio la doccia fredda. L'ennesima. Il gruppo Margherita, nel passaggio degli ipermercati da Auchan a Conad, ha avanzato la richiesta di cassa integrazione per 5.323 dipendenti. Praticamente il 60% della forza lavoro nazionale (8.873 dipendenti). Il fatto è emerso dalla comunicazione che il gruppo ha inviato a sindacati e ministero del lavoro. Per il momento non è ancora chiaro se gli ipermercati milanesi rientreranno nella misura.

"Si stanno delineando i negozi che passeranno dalla rete Auchan a Conad o ad altri e la richiesta di cig (cassa integrazione, ndr) è per dare continuità di reddito nei periodi di ristrutturazione dei negozi, ovvero di cambio insegne e di layout interno — ha fatto sapere il colosso bolognese —. Avvertire che ci sia la possibilità di cig, che riguarderà i lavoratori in tempi diversi e per durate differenti, mano a mano che i negozi faranno il passaggio è un obbligo di legge"

"D’altra parte la situazione ha una complessità ulteriore, perché c’è il tema dell’antitrust, dal momento che Auchan e Conad sono i due principali marchi di gdo, quindi si deve fare attenzione a non creare situazioni non corrette. Queste non sono aperture di mobilità – ha sottolineato Margherita Distribuzione – come invece è accaduto a Milano e in altre sedi organizzative sul territorio".

La Lega: "Siamo allibiti, non si cambiano le carte in tavola"

"Restiamo allibiti dalla richiesta del gruppo Conad. La cig per 5.300 lavoratori è del tutto difforme da quanto raccontato dagli stessi vertici dell'azienda nella loro recente audizione in commissione Attività produttive alla Camera — . Chiediamo che si faccia subito chiarezza sia sul futuro dei lavoratori sia su quello dei punti vendita. Non si cambiano le carte in tavola e soprattutto non si fa in questi termini". È il commento del deputato della Lega Guido Guidesi, componente della commissione Attività produttive della Camera.

Conad compra Auchan: scattano i licenziamenti

Nel frattempo è partita la procedura di licenziamento collettivo per 817 impiegati ex Auchan. Tra loro ben 456 sono nel quartier generale di Rozzano che si sapeva avrebbe pagato il prezzo più alto del cambio societario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento