M4, sconti su Tari e Tasi ai negozianti penalizzati dai cantieri

A breve la definizione precisa dei criteri sulla base dei quali individuare i negozi che avranno diritto agli sconti

Scavi a Lorenteggio per la M4

I commercianti maggiormente penalizzati dalla costruzione della M4 saranno esentati - in parte e per un periodo limitato di tempo - dal pagamento della Tari e della Tasi. La giunta di Milano sta lavorando su questa idea, per rendere più "indolore" la cantierizzazione di intere strade che, tra l'altro, interesseranno anche il centro storico. La M4 infatti collega l'aeroporto di Linate con San Cristoforo passando per San Babila e la Cerchia dei Navigli sud.

La direzione entrate di Palazzo Marino ha dato l'ok di massima. Ora vanno messi a punto i dettagli, con tanto di modifica dei regolamenti delle tasse comunali. La giunta ha già approvato le linee guida per ricompensare i circa 1.600 negozi interessati dai cantieri, mentre ora vanno definiti i criteri per scegliere effettivamente quali negozi avranno diritto allo sconto sulle tasse e quali no.

I criteri seguiranno un sistema a punti. Ad esempio, una durata maggiore del cantiere porta più punti, così come l'eventuale eliminazione di un accesso pedonale o la riduzione della dimensione del marciapiedi. Nel tratto Solari-San Cristoforo, una decina di attività hanno avuto un disagio molto elevato, mentre 572 in tutto ne hanno subìto almeno un po'. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Video

      Milano, il saluto di Papa Francesco a tutta la città: “Grazie, ricevuto con il coeur in man”

    • Cronaca

      La giornata di Papa Francesco a Milano: dal Duomo al carcere passando per gli "ultimi"

    • Cronaca

      Litigano dopo il casinò: cerca di sgozzare l’amico a bottigliate davanti a due donne

    • Incidenti stradali

      “Benvenuti a Buccinasco”: l’auto si schianta, sale sulla rotatoria e resta “incastrata” | FOTO

    I più letti della settimana

    • Papa a Milano, la visita vale mezzo milione di euro in souvenir

    • Censis: cibo torna centrale nella spesa degli italiani, ma con cautela

      Torna su
      MilanoToday è in caricamento