Inarrestabile la crescita di Justmary.fun

Il delivery italiano di cannabis legale sbarca in tutta Italia e abilita pagamenti con carta di credito

Continua senza tregua la crescita di Justmary.fun, a confermarlo è Matteo Moretti, CEO e Founder di JustMary che conta già due campagne di equity crowdfunding sulla piattaforma CrowdFundMe. Per conoscere più nel dettaglio le novità offerte da JustMary, l’andamento del business e i prossimi obiettivi della startup italiana, lo abbiamo intervistato.

Dott. Moretti come avete strutturato le spedizioni in Italia e i pagamenti online con carte di credito e da quando sono attivi i servizi?

Entrambi i servizi sono già attivi da venerdì 18 ottobre. Riguardo il sistema dei pagamenti online tramite carte di credito, tutto è stato reso possibile dall’accordo che abbiamo stipulato con il provider Viva Wallet. Ovviamente, questa nuova funzionalità ci ha permesso di poter aprirci anche alle spedizioni in tutta Italia, che saranno garantite da un primario vettore italiano, con cui abbiamo stipulato un accordo.

Cambierà qualcosa in tema di riservatezza?

I prodotti acquistati dai nostri clienti arriveranno a destinazione entro 48 ore in qualsiasi città italiana. Riguardo il tema della riservatezza, non cambierà assolutamente nulla. I nostri clienti riceveranno i prodotti acquistati su JustMary attraverso pacchi praticamente anonimi, quindi senza alcun tipo di logo.

Il vostro prossimo obiettivo quale è?

Da poco abbiamo iniziato a lavorare con un grosso player italiano che basa all’estero il 70% del suo fatturato totale che è di oltre 3 milioni di euro l’anno. Con questa azienda abbiamo intenzione di aprire JustMary a Londra e poi Berlino. In queste città infatti il mercato della marijuana light è molto forte, ma c’è poca merce. Per fare un esempio la capacità di spesa che vi è nella capitale inglese è molto più alta di quella italiana.

Come sta andando il business in termini prettamente economici?

Molto bene. Per fare un esempio, a ottobre 2018 abbiamo fatturato 3.000 euro e ad ottobre 2019 abbiamo superato i 30.000. Il secondo semestre tra l’altro lo vediamo nettamente migliore rispetto al primo e i numeri ci stanno dando manforte. Chiediamo che ci facciano lavorare, perché paghiamo le tasse, creiamo lavoro, generiamo indotto e siamo totalmente in regola su tutti gli aspetti.

Avete intenzione di dar vita a una terza campagna di crowdfunding?

Perché no, anzi. Stiamo strutturando un nuovo business plan con un consulente che lavora con società quotate, vogliamo consolidare la nostra presenza in italia diventando leader di mercato e nel 2020 aprire almeno 2 realtà in europa. A supporto procederemo con un terzo round di equity crowdfunding.

Per maggior informazioni: info@justmary.fun

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento