Design week: come cambiano le regole per gli eventi ammessi al Fuorisalone

Nuove linee di indirizzo, approvate dall'Amministrazione nell’ultima seduta di Giunta

Repertorio

Un Fuorisalone più attento alla qualità dei progetti, capace di integrarsi con le celebrazioni per i cinquecento anni della morte di Leonardo Da Vinci o con la XXII Triennale, nonché più attento alle richieste di occupazione del suolo pubblico per garantire una maggiore fruibilità della manifestazione.

Sono queste alcune delle linee di indirizzo, approvate dall'Amministrazione nel corso dell’ultima seduta di Giunta, per la realizzazione delle iniziative che si svolgeranno in occasione della Design Week, in programma a Milano dal 9 al 14 aprile. 

“Un provvedimento – spiega Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive, Moda e Design - necessario a mantenere sempre alto il livello di qualità degli eventi proposti in città durante la Design Week, affinché questa continui ad essere un vero punto di riferimento per gli operatori nazionali e internazionali, contribuendo alla valorizzazione del Made in Italy nel settore del design, dell’arredo e della ricerca. Porremo così un argine a tutti quegli appuntamenti, spesso prettamente commerciali, non in piena sintonia con una manifestazione fondamentale per l’attrattività della città”.  

Le nuove linee guida individuano precisi criteri affinché un appuntamento possa rientrare nell’ampio palinsesto della Design Week. Con il patrocinio dal Comune di Milano verrà riconosciuto alle singole iniziative ammesse oltre all’interesse pubblico anche l’abbattimento del 50 per cento del canone per l’eventuale occupazione del suolo.  

Nello specifico verranno ritenute meritevoli di far parte del prossimo programma tutte quelle iniziative, installazioni, progetti espositivi, mostre e workshop capaci di porsi in sintonia con gli importanti appuntamenti che avranno luogo in città nel corso del 2019, come ad esempio le iniziative legate ai cinquecento anni della scomparsa di Leonardo da Vinci o la XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano. Saranno altresì accolte le iniziative in grado di proporre tematiche rilevanti per l’Amministrazione tra cui: la valorizzazione dell’economia circolare, la sostenibilità, la moderna manifattura, sino all’impiego di nuovi materiali a basso impatto o che promuovano buone pratiche per il rispetto e la tutela dell’ambiente.  

Verranno considerate di interesse pubblico anche tutte quelle iniziative che prevedano la realizzazione di oggetti, arredi e installazioni di design destinati ad essere collocati in maniera permanente in città, dalle periferie al centro, in sintonia con quanto già proposto dall’Amministrazione nell’edizione 2018 del Salone del Mobile.  

Per agevolare gli operatori, e semplificare i loro procedimenti per l’occupazione suolo,  l’Amministrazione realizzerà in via sperimentale una mappa georeferenziata e interattiva di tutti i luoghi  idonei ad ospitare iniziative e installazioni in cui verranno indicate precisamente vocazione, delimitazioni delle aree e relative  planimetrie.  

Al fine di garantire anche una migliore fruizione del Fuorisalone ed evitare, come accaduto in passato, la presenza di situazioni non in sintonia con la manifestazione, saranno vietate tutte le attività di vendita e somministrazione di cibi e bevande non strettamente connesse alle iniziative patrocinate. Vietata anche la vendita, su area pubblica, di prodotti non alimentari che poco hanno a che fare con il design e la promozione del made in Italy in tutte le aree coinvolte: Tortona, Brera sino alla nuova piazza Gae Aulenti, Ventura-Lambrate, Porta Venezia, 5 Vie, Sant’Ambrogio, via Durini, Distretto Isola Porta Romana e Ventura Centrale. 

Inoltre, per limitare al massimo i disagi alla popolazione residente, e garantire il rispetto delle normative presenti in materia di chiusure di vie e limitazione al traffico nelle zone interessate dal Fuorisalone, verranno controllare in modo capillare dagli uffici comunali tutte le domande di occupazione suolo per le data dal 9 al 14 aprile al fine di impedire richieste estranee all’iniziativa.  

Nei prossimi giorni sulle pagine del sito del Comune di Milano, nella sezione bandi e gare, verrà pubblicato l’avviso pubblico con tutte le informazioni per partecipare alla creazione del palinsesto della Design Week 2019. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Bravi!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fabrizio Corona aggredito al bosco della droga di Rogoredo

  • Attualità

    Asilo paragonato a "scuola di ballo e canto": e il condominio sfratta i bambini e le maestre

  • Cronaca

    Ragazzini ubriachi e senza biglietto picchiano l'autista di un bus e filmano tutto, beccati

  • Cronaca

    Scappa contromano, sperona la polizia e si schianta: arrestato dopo folle inseguimento

I più letti della settimana

  • Selvaggina, idromele: a Milano arriva Valhalla, il primo ristorante vichingo d'Italia

  • Tragedia al concerto del trapper milanese Sfera Ebbasta: sei morti e otto feriti gravi

  • Milano apre un nuovo Esselunga: ecco come sarà il superstore

  • Blocco del traffico a Milano da venerdì 7 dicembre: superati i limiti polveri sottili (PM10)

  • Incidente sull'Autostrada A1: furgone contromano, sul posto 6 ambulanze, traffico in tilt

  • Tangenziale Ovest di Milano chiusa per un mese nel tratto tra l'Autostrada 8 e Rho

Torna su
MilanoToday è in caricamento