La forza dei numeri contro l'ideologia dei 'disarmisti' a Milano nel convegno organizzato dall'Europarlamentare FdI Stefano Maullu

Fare informazione puntuale su un comparto, quello armiero, troppo spesso condizionato da pregiudizi e prese di posizioni ideologiche lontane dalla realtà dei fatti e dei numeri. Questo è stato l'obiettivo del convegno “Le armi in Italia: un valore da difendere, un comparto da supportare”, organizzato dall'Europarlamentare di Fratelli d'Italia Stefano Maullu, che da anni si occupa nelle Istituzioni di questo tema delicato.

Più armi possedute legalmente significa più reati commessi? E' la tesi dei cosiddetti “disarmisti” che durante l'evento a Palazzo delle Stelline è stata “smontata” proprio nei numeri di una ricerca – la prima in questo senso – a cura dell'Università “La Sapienza” e di un team di lavoro coordinato dal Professore di Sociologia Ordinaria Paolo De Nardis.

La realtà dei fatti – spiega Stefano Maullu – è ben diversa da quanto raccontato troppo spesso da chi ha un approccio puramente ideologico di chi vorrebbe descrivere sempre le armi come il male assoluto. I numeri invece ci dicono che gli omicidi commessi dai possessori legali di armi rappresentano una percentuale minima rispetto al totale, così come assolutamente trascurabile è l'incidenza degli omicidi commessi per eccesso di legittima difesa, tema su cui in questo periodo si dice di tutto. Tutto questo significa che – continua Maullu – il possesso legale di armi non produce insicurezza, bensì vera e propria cultura della sicurezza. Per questo al Parlamento Europeo e sul territorio da anni ormai combatto una battaglia di giustizia e libertà al fianco di una comunità di persone perbene, di appassionati di armi, di sportivi, di collezionisti, di cacciatori”.

Sotto la moderazione di Massimo Vallini, Direttore della rivista Armi e Tiro, si sono susseguiti gli interventi dell'Avvocato Antonio Bana, Presidente di Assoarmieri e CESDEA, di Giulio Magnani e Gianfederico Rotellini di UNARMI e di Fabio Ferrari, Avvocato e giornalista. Ad aprire il convegno è stato il Deputato di Fratelli d'Italia Marco Osnato, quindi non è mancato ovviamente l'intervento del promotore dell'evento, l'Europarlamentare Stefano Maullu: “Parlare di un tema come questo in modo circostanziato e consapevole è importantissimo proprio perché la crociata ideologica dei 'disarmisti' va contrastata con la diffusione di una cultura della verità – le sue parole -. Nei confronti del valore del possesso legale delle armi vediamo quotidianamente un approccio sbagliato sia da parte dei media che da parte di alcune Istituzioni. Penso al Parlamento Europeo, dove mi sono trovato a combattere proprio un approccio insensato e pregiudiziale: ho votato convintamente contro la Direttiva 477 proprio perché credo che disarmare le persone oneste non abbia nessuna efficacia rispetto al contrasto del terrorismo e della delinquenza. Lo dicono i numeri di questa ottima ricerca dell'Università La Sapienza, numeri che dovrebbe studiare anche quell'esercito di 'disarmisti' che sentenzia senza conoscere. Da parte mia sarò sempre una sentinella dei diritti dei possessori legali di armi e di un comparto produttivo che rappresenta un'eccellenza assoluta in Italia perché insieme, con un lavoro di rete a tutti i livelli, possiamo ottenere grandi risultati. L'evento di Milano è stato un ottimo momento di sintesi e di bilanci per un lavoro che abbiamo svolto in squadra: si tratta di non mollare e portarlo avanti sul territorio e nelle Istituzioni con la tenacia che ci contraddistingue”.

loc armi-2

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Studentessa 22enne della Bocconi morta a Napoli: è precipitata dal settimo piano

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Lavoro, il Comune di Milano assume: aperte 350 posizioni, ecco dove inviare i curriculum

Torna su
MilanoToday è in caricamento