Licenziamenti sospesi: c'è una speranza per gli 883 dipendenti della Sirti che rischiano il posto

I licenziamenti saranno sospesi fino al prossimo incontro al ministero dello sviluppo economico

I lavoratori della Sirti

C'è uno spiraglio di luce per gli 883 operai della Sirti che rischiano di essere licenziati: l'azienda ha sospeso la procedura di licenziamento fino al prossimo incontro al ministero dello sviluppo economico. Il fatto è stato reso noto con un comunicato congiunto dai coordinatori nazionali Fim, Fiom, Uilm Sirti dopo il tavolo che si è svolto martedì al ministero.

 "Al confronto di ieri — hanno chiosato i sindacati — abbiamo ribadito l'inaccettabilità degli 833 esuberi dichiarati, chiedendo all'azienda di 'passare dalle parole ai fatti' con una sospensione della procedura e al Mise l'apertura di un tavolo di settore sulle installazioni telefoniche".
 
"L'azienda - riferiscono i sindacalisti - ha accettato di sospendere la procedura, consentendo di fissare un incontro per il prossimo 21 marzo a Milano, in Assolombarda, che ci consentirà di 'verificare le carte', ovvero la concreta esistenza di un piano alternativo ai licenziamenti, che dovrà risultare condivisibile e soprattutto sostenibile. La nostra richiesta è stata condivisa anche dal ministero, con il vice capo di gabinetto Sorial, il quale ha dichiarato la propria disponibilità a favorire tanto la positiva soluzione della vertenza, quanto la richiesta sindacale di un tavolo di confronto del settore delle telecomunicazioni".

"Nel ribadire come l'obiettivo 'esuberi zero' non può e non deve essere una chimera, abbiamo esplicitato l'assoluta necessità del contributo dei ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico per la soluzione della vertenza. Dal momento in cui la procedura è solo sospesa, per Fim, Fiom e Uilm rimane attiva la mobilitazione, con le manifestazioni della 'settimana della lotta' programmate a Bari, Treviso e Milano. Dopo aver preso visione delle proposte che Sirti avanzerà il 21 marzo, valuteremo — concludono i sindacalisti — se ci sono le condizioni per proseguire il confronto e, eventualmente, quali forme e modalità adottare per le prossime iniziative di mobilitazione".
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendia un bus con ragazzini delle medie: "Sy può colpire ancora, deve restare in carcere"

  • Cronaca

    Milano, Giuseppe Biesuz arrestato a Linate: l'ex Ad di Trenord fermato ai controlli, in cella

  • Cronaca

    Trovato ubriaco alla guida 2 volte in un giorno: tripla denuncia e sequestro di auto e motorino

  • mobilità

    A1 Rogoredo-Corvetto, prima i lavori e poi, tra 5 mesi, due autovelox

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

  • Ragazzino fermato dalla polizia chiama i genitori, ma loro sono due ricercati: arrestati

Torna su
MilanoToday è in caricamento