La Moratti e i "consigli" a Pisapia sul bilancio

Letizia Moratti "raccomanda" all'amministrazione di Giuliano Pisapia "l'accelerazione del piano di alienazioni immobiliari" e l'acquisizione dei dividendi dalle partecipate. Lo ha detto l'ex sindaco presentando la relazione conclusiva di mandato sul bilancio comunale

Letizia Moratti "raccomanda" all'amministrazione di Giuliano Pisapia "l'accelerazione del piano di alienazioni immobiliari" e l'acquisizione dei dividendi dalle partecipate. Lo ha detto l'ex sindaco presentando la relazione conclusiva di mandato sul bilancio comunale.

"Raccomando alcuni provvedimenti urgenti, necessari a compensare la situazione", ha detto in riferimento al calo dei trasferimenti da Stato e Regione a fronte della decisione di non aumentare tariffe e imposte. Al primo punto, "l'accelerazione del piano di alienazioni immobiliari e del Progetto Sedi, quest'ultimo sviluppato con convinzione da tempo, al fine di perseguire da un lato una più razionale ed efficiente gestione logistica degli uffici comunali e dall'altro una migliore valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale".

"Proprio in una delle ultime giunte - ha ricordato Moratti - sono stati individuati i primi due immobili ritenuti di interesse, rispetto ai quali è allo studio un business plan che ne consenta l'acquisto attraverso la cessione di altri immobili attualmente occupati".

Dunque la raccomandazione sulla "accelerazione di tale progetto, possibile anche grazie all'avvenuta costituzione del Fondo immobiliare", e in secondo luogo "una rimodulazione dei pagamenti in conto capitale, sostenuti dagli accordi già promossi da questa amministrazione con gli istituti di credito per la cessione dei crediti delle imprese fornitrici". Infine si raccomanda "l'acquisizione dei dividendi Sea, di cui 124,6 milioni di euro da deliberarsi come dividendo straordinario, 83 milioni di dividendi di A2a, 30 milioni di dividendo straordinario Atm. Oltre alle plusvalenze legate a Serravalle". Moratti, spiegando che "quella che normalmente è la relazione di cassa non è ancora possibile perchè la proclamazione è avvenuta in tempi molto brevi", ha riferito che "se il sindaco Pisapia mi chiederà quali sono gli interventi già a bilancio per consentire di chiudere il bilancio con un saldo attivo di 48 milioni naturalmente glieli illustrerò".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Tenta di dare fuoco alla moglie: lei si getta dal balcone mentre lui viene avvolto dalle fiamme

    • Economia

      Muore Caprotti, fondatore di Esselunga, e i supermercati chiudono per lutto: la decisione

    • Documenti

      Arriva la carta d'identità elettronica: come averla a Milano

    • Economia

      Addio a Caprotti, patron Esselunga: dalla "S" ai Rollinz, 60 anni di successi (e qualche dolore)

    I più letti della settimana

    • Addio a Caprotti, patron Esselunga: dalla "S" ai Rollinz, 60 anni di successi (e qualche dolore)

    • Muore Caprotti, fondatore di Esselunga, e i supermercati chiudono per lutto: la decisione

    • McDonald's al centro commerciale Scalo Milano di Locate Triulzi: come candidarsi

    • Fallisce a Milano Porta Vittoria spa: "400 milioni di debiti"

    • Apre un'altra ravioleria Sarpi: i mitici "bao" e gli involtini

    • Frontalieri, il Ticino dice basta. Le reazioni in Lombardia

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento