Turnover dei negozi: il comune cerca gioiellieri e marchi internazionali per Galleria e Duomo

Attualmente gli spazi sono in uso a Leo Pizzo e Benetton, c'è tempo fino a giugno

La Galleria Vittorio Emanuele

Novità in Galleria Vittorio Emanuele e in Piazza Duomo. È stato pubblicato  il bando di gara per l'assegnazione di due spazi del salotto buono di Milano: il primo in via Silvio Pellico con affaccio in Galleria, il secondo in via Dogana con affaccio in piazza del Duomo, attualmente in uso a "Leo Pizzo" e "United Colors of Benetton", le cui concessioni sono in scadenza a fine 2017. Le domande di partecipazione al bando dovranno pervenire agli uffici comunali entro il 6 giugno. Per ambedue i negozi le concessioni avranno durata di 18 anni.

Per il negozio in Galleria  — fa sapere con una nota Palazzo Marino — si parte da una base d'asta di 116.800 euro di canone annuo d'affitto per una superficie di 73 metri quadrati, mentre per il negozio di piazza del Duomo la base d'asta è di 2.153.550 euro per una superficie 1.758 metri quadrati. Gli spazi di quest'ultimo sono composti da un piano interrato, un piano terra ed un ammezzato. Per lo spazio in Galleria — prosegue il comune — saranno valutate le offerte tecniche (60 punti su un totale di 100) e  quelle economiche (40 punti su un totale di 100). L'offerta tecnica si compone di alcuni parametri a partire dal pregio e dal prestigio dell'attività commerciale proposta dal concorrente, le cui funzioni dovranno prevedere sempre attività di eccellenza nel campo del made in Italy o dei marchi internazionali più rinomati.

Le categorie merceologiche ammesse per questo lotto  e premiate con più punti sono le attività commerciali di eccellenza nel campo della vendita dei gioielli. A seguire si trova la vendita di oggetti o arredi di design, poi la vendita di opere d'arte e infine quella di prodotti enogastronomici di alta gamma ma senza somministrazione. Saranno destinati più punti a chi commercia in marchi italiani.

Per accedere alla gara per lo spazio in piazza del Duomo, i concorrenti dovranno dimostrare di essere in possesso di esperienza nella riqualificazione di ampi spazi di pregio, con superficie superiore ai mille metri quadrati e di gestire o avere gestito attività imprenditoriali o commerciali di pregio o di fama internazionale. Il negozio sarà assegnato dopo l'apertura delle buste con le offerte economiche.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Citylife, arriva la terza torre. Pronta a svettare dal 2020, ecco come sarà

  • Rogoredo Corvetto

    Milano, rompe la gamba ad una ragazza perché non vuole fare sesso con lui: arrestato

  • Eventi

    Meridiana diventa Air Italy: "1.500 nuovi posti di lavoro" e 8 mln di passeggeri a Malpensa

  • Legnano

    Spara ad un uomo e poi si nasconde nei campi per due giorni: preso per tentato omicidio

I più letti della settimana

  • La metro frena di colpo a Cairoli e i passeggeri cadono a terra: 9 feriti su un treno della M1

  • Bambino caduto sui binari della metro: ecco Claudia e Lorenzo, gli eroi che lo hanno salvato

  • Aldi, il re dei discount arriva in Italia: uno dei primi supermercati aprirà alle porte di Milano

  • Silenzio e lacrime: l'ultimo saluto ad Andrea, il carabiniere ucciso per sbaglio da un collega

  • Milano, ragazza stuprata in un albergo nella notte di San Valentino: arrestato pregiudicato

  • Milano, incendio in via Cogne: 14 persone intrappolate tra le fiamme, grave un 13enne

Torna su
MilanoToday è in caricamento