Contributi pagati in Irlanda: Ryanair assolta, "è irlandese"

Il tribunale di Bergamo dà ragione alla compagnia low cost

Vittoria in tribunale per Ryanair

I lavoratori di Ryanair sono correttamente dichiarati in Irlanda. Il tribunale dI Bergamo ha sentenziato favorevolmente alla compagnia aerea low-cost accusata di non avere versato contributi per quasi dieci milioni di euro (nove milioni e 400 mila) all'Inps per i contributi sociali dal 2006 al 2010. Naturalmente la compagnia aerea ha potuto beneficiare del fatto che la tassazione irlandese è tra le più basse dell'Unione europea. Questo si traduce in un risparmio di svariati milioni di euro. 

Secondo i sindacati, che si sono interessati della questione e hanno anche presentato denunce, i lavoratori di Ryanair sono ufficialmente disoccupati in Italia, ovvero usufruiscono dell'assistenza sanitaria riservata ai senza lavoro, non pagano contributi previdenziali e non sono soggetti alle norme dell'Enac sulla sicurezza in volo e sui limiti orari.

Ma il tribunale orobico ha acclarato che Ryanair è una compagnia aerea irlandese con aeromobili registrati in quel Paese. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      'Unisciti alla jihad o ti ammazzo': così a Milano l'aspirante terrorista cercava martiri per l’Isis

    • Cronaca

      Meningite, grave ragazzino di 14 anni: vaccini gratis per tutti i suoi 200 compagni di scuola

    • Cronaca

      Smantellato il 'drive-in' della droga nei boschi: ecco il meccanismo perfetto degli spacciatori

    • Cronaca

      Milano, tassisti in corteo in centro contro Uber

    I più letti della settimana

    • Ragazzini passano la notte al freddo per acquistare le scarpe edizione limitata

    • Concorso Esselunga: ecco i codici che hanno vinto le Fiat 500 il 17 febbraio, l'elenco

    • Milano, per Percassi apriranno "2 o 3 Starbucks": "In Cordusio nell'estate del 2018"

    • Si riempiono i cappotti di superalcolici all'Esselunga, arrestati

    • Brexit: task force per portare imprese ed enti a Milano

    • Ecco i nuovi "negozi storici" della Lombardia

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento