venerdì, 25 luglio 19℃

Milano-Serravalle, il Comune cede maggioranza: 130 milioni l'introito

La Giunta comunale di Milano ha approvato l'operazione congiunta con la Provincia per la cessione della maggioranza della Milano-Serravalle. Entro il 2012, Sea quotata in Borsa

Redazione 21 settembre 2012

La Giunta comunale di Milano ha approvato l’operazione congiunta con la Provincia per la cessione della maggioranza della Milano-Serravalle. In particolare le azioni detenute dal Comune di Milano (18,6%) si aggiungeranno alle azioni detenute da Asam (52%) e attraverso il meccanismo dell’asta al rilancio l’introito minimo del Comune sarà di 130 milioni di euro.

Altri soci pubblici potranno aderire alla cessione. L’esito del bando è atteso entro la fine dell’anno. Nella stessa delibera è contenuta la decisione di riprendere il processo di quotazione in Borsa della società Sea. In caso di adesione della Provincia a questa quotazione, il flottante collocato sul mercato, pari al 25% del capitale sociale, sarà composto dalla quota del 14,6% detenuta dalla Provincia e per la parte residua da un aumento di capitale della Società Sea.

In caso la Provincia non aderisse, il flottante sarà composto per il 16,9% da un aumento di capitale della società Sea e per il rimanente 8,1% da azioni del Comune di Milano. In ogni caso il Comune rimarrà il primo azionista della Sea con il diritto di nominare la maggioranza assoluta del CdA.    

Annuncio promozionale

La delibera approvata l'altro giorno contiene anche l’indirizzo perché siano riservate azioni ai dipendenti della Sea e a cittadini residenti a Milano, Varese e in Lombardia. L’auspicio dell’amministrazione è che il percorso di collocamento sia completato entro il 2012. 

sea-serrav

Commenti