Trasformare un’idea creativa in impresa grazie al progetto e = mc2

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Un percorso di formazione, esperienza all’estero e mentoring gratuiti per creare un’impresa culturale creativa. È questa l’opportunità offerta dal progetto E = mc2 - Enterprise = Moving Creative Culture per persone disoccupate di età superiore ai 18 anni, diplomate, residenti o domiciliate in Lombardia, che vogliano fare della propria idea creativa un’impresa nell’ambito della comunicazione visiva, editoria, fotografia, video e cinema, arti visive e arti performative. Il progetto E = mc2, finanziato da Regione Lombardia – Fondo sociale europeo, è realizzato da Afol Metropolitana, attraverso il centro di formazione professionale Bauer e il Multilab di Rozzano, in partenariato con Centro Itard Lombardia e con il supporto ComoNExT Innovation Hub, Sviluppo Como e una rete regionale di enti locali, associazioni e network del mondo della cultura e dell’arte. Il progetto offre a 30 partecipanti un percorso che comprende formazione, residenze all’estero, mentoring e confronto con i professionisti del mondo culturale per un totale di 730 ore. In particolare saranno forniti gli strumenti per la gestione, la comunicazione, la sostenibilità del proprio progetto culturale. Il percorso si svilupperà in più sedi, dalla formazione presso il centro di formazione professionale Bauer, il Multilab Rozzano e la Casa degli Artisti fino alla sperimentazione in centri europei per consolidare le proprie capacità e le competenze di gestione e sviluppo di un’impresa culturale. A conclusione del percorso, i progetti presentati assumeranno lo status di Imprese Culturali Creative dotate di un piano di attuazione e di sostenibilità dettagliato. C’è tempo fino al 31 gennaio 2020 per inviare la propria candidatura. È possibile leggere il bando e iscriversi su www.cfpbauer.it. Per informazioni emc2@afolmet.it

Torna su
MilanoToday è in caricamento