giovedì, 28 agosto 24℃

A Milano il più grosso centro commerciale dell'Europa continentale

Sarà un Westfield, colosso australiano: il progetto è da oltre un miliardo di euro. Darà lavoro a 5mila persone. Sorgerà in un'area vicino a Linate, non lontano dalla Cassanese.

Redazione 16 agosto 2011

Nascerà alle porte di Milano il più grande centro commerciale dell'Europa continentale: il progetto sarà sviluppato dal gruppo Stilo, controllato dal fondatore Antonio Percassi, e dall'australiana Westfield, uno dei maggiori gruppi mondiali del comparto.

L'avvio del centro milanese - che sarà leggermente più piccolo di quello avviato sempre da Westfield a Londra - è previsto entro il 2015 (data dell'Expo), su una superficie complessiva di 60 ettari, per un investimento compreso tra uno e 1,25 miliardi di euro, con la creazione di circa 5mila posti di lavoro a regime. Westfield per ora investe 115 milioni di euro in due tranches per l'acquisto di una partecipazione del 50% della joint venture con Percassi: 65 milioni vengono trasferiti subito e "ulteriori 50 milioni verranno investiti quando prenderanno avvio le attività di sviluppo", afferma il gruppo australiano.

Annuncio promozionale

"Siamo lieti di aver creato questa joint venture con Westfield per la nascita del primo 'mall' dell'Europa continentale", commenta Antonio Percassi. Questa operazione "nonostante l'attuale volatilità dei mercati finanziari, rappresenta un'opportunità unica di lungo periodo: siamo convinti - aggiunge Frank Lowy, presidente di Westfield Group - che quest'area rappresenti una delle migliori se non la migliore opportunità di sviluppo per un centro commerciale nell'Europa continentale". L'area si trova a una decina di chilometri a Est del capoluogo lombardo, non lontana dall'aeroporto di Linate, tra la linea ferroviaria regionale Milano-Venezia e la 'nuova Cassanese', una strada a scorrimento veloce in fase di costruzione (ansa).

Antonio Percassi
centri commerciali

Commenti