sabato, 23 agosto 22℃

Dopo il Leone di Caprera, arriva l'aereo della Piaggio

Insolita installazione artistica in galleria Vittorio Emanuele II. L'artista Mimmo Paladino ha trasformato un aereo della Piaggio in un'opera d'arte. Decine di curiosi ad ammirare il velivolo.

Alessandro Rovellini (foto) 29 marzo 2011

Dopo la barca, arriva l'aereo. Ottagono ancora "d'artista". Il maestro Mimmo Paladino ha trasformato il P.180 Avanti II, aereo interamente progettato e costruito in Italia da Piaggio Aero, in un opera d'arte che da ieri è esposta al centro della Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

Il "Cacciatore di Stelle" e' il primo aeroplano nella storia a entrare nell'arte contemporanea, grazie all'artista italiano che ha scelto di lavorare sui 14 metri di apertura alare e 15 metri di lunghezza.

"Siamo orgogliosi che Mimmo Paladino nella sua incessante ricerca di nuove forme espressive sia stato ispirato da un velivolo Piaggio Aero e lo abbia trasformato in un'opera d'Arte assolutamente unica . Gia' straordinario in se' come risultato del genio progettistico italiano, il P.180 assume oggi una dimensione nuova, diviene opera di un grande artista e con questo il 'Cacciatore di Stelle' realizza un evento senza precedenti ". Lo ha dichiarato l'avvocato Alberto Galassi, ad di Piaggio Aero. Sotto, le immagini dell'installazione.

Annuncio promozionale

arte

Commenti