La Scala: spettacolo straordinario di balletto, il ricavato alla Fenice di Venezia

L'annuncio del sindaco Beppe Sala. Ma si aiuterà anche Matera

Balletto alla Scala

L'eccezionalità di portata dell'acqua alta che in questi giorni ha colpito Venezia non lascia insensibile Milano. E scatta la gara di solidarietà per sostenere il restauro dell'enorme patrimonio artistico veneziano danneggiato dalla marea.

Si parte con il teatro. "Venerdì 29 novembre il Teatro alla Scala alzerà il sipario per una rappresentazione straordinaria del trittico di balletto con il Boléro di Ravel e i fondi raccolti saranno destinati al Teatro La Fenice che ha subito pesanti danni per l’acqua alta e ha momentaneamente sospeso le attività - ha sottolineato il sindaco Beppe Sala -. Lo abbiamo concordato con il Sovrintendente Alexander Pereira, su proposta dei sindacati dei lavoratori della Scala".

"Un’iniziativa che mi rende orgoglioso, una testimonianza concreta di solidarietà alla città. Milano è sempre stata vicina ai Comuni in difficoltà e lo fa ancora una volta con un atto concreto e tangibile", prosegue il primo cittadino. I biglietti partono da 55 euro. 

Soldi anche per Matera

Ma non c'è stata solo Venezia come "vittima" di questa tornata di maltempo. Le piogge hanno colpito duramente anche il Sud. E lo ribadisce lo stesso Sala: "Milano non pensa solo a Venezia e non dimentica Matera, un'altra città vittima della terribile furia dell'acqua degli scorsi giorni. In questo caso un ringraziamento speciale va al Piccolo Teatro Milano e alla compagnia del Falstaff, che hanno scelto di dedicare l'incasso dello spettacolo del 29 novembre "Falstaff e il suo servo" alla città lucana, quest’anno Capitale Europea della Cultura. Quando si parla di collaborazione solidale Milano risponde sempre e io non potrei essere più grato alla nostra meravigliosa città".

Lo spettacolo

La musica ispira e nascono capolavori senza tempo: purezza classica e meravigliose geometrie, nei quattro movimenti e nel travolgente finale di Symphony in C di George Balanchine, grande esempio del suo genere “concertante”, sulla Sinfonia n.1 in Do maggiore di Georges Bizet; fluido inanellarsi di momenti di gruppo e splendidi passi a due, lirici o appassionati o aggressivi, nel gioiello coreografico di Jiří Kylián Petite Mort, su due tra i concerti più belli e famosi di Mozart; potente sensualità, ritualità e intensità trascinante nel balletto-icona di Béjart sul Boléro di Ravel, che ritrova sul mitico tavolo rotondo l’étoile Roberto Bolle. Grande danza per grande musica, che vedrà tornare sul podio Felix Korobov.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento