Capodanno 2018: in piazza Duomo a Milano il concerto gratis di Fabri Fibra e Luca Carboni

La notizia è stata divulgata al termine della prima edizione della Milano Music Week

Gli artisti

Fabri Fibra e Luca Carboni saranno i protagonisti del concerto gratuito in piazza Duomo a Milano per la notte di Capodanno. La notizia è stata divulgata al termine della prima edizione della Milano Music WeekPromosso e organizzato dal Comune di Milano insieme a F&P Group, il concerto spettacolo proporrà, per la sesta volta consecutiva, una serata di musica e allegria da vivere insieme nella piazza simbolo dei milanesi: gli ultimi a cantare erano stati Annalisa e Mario Biondi.

“Non poteva che svolgersi qui - ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno - all’interno di questa prima edizione della Milano Music Week che si chiude con grande successo, l’annuncio del cast del Concerto di Capodanno con due nomi importanti della musica italiana, Fabri Fibra e Luca Carboni. Ringrazio i promotori della MMW (SIAE, FIMI, AssoMusica, Nuovo IMAIE) e tutti coloro che hanno creduto in questo progetto a partire dal main content partner Linecheck, tutti gli operatori coinvolti, tutti i luoghi che hanno ospitato eventi e tutti gli artisti e i lavoratori della musica impegnati nel progetto. Appuntamento quindi all'edizione 2018 della MMW che si svolgerà dal 19 al 25 novembre, ma prima grande festa con la musica italiana in piazza Duomo per accogliere insieme il nuovo anno”.

Dopo sette giorni intensi e ricchissimi di appuntamenti musicali di ogni tipo, Milano si risveglia capitale della musica in Italia grazie a una manifestazione il cui successo ha superato ogni aspettativa.

Questi i numeri: 200 artisti, 70 location, 100 live, 57 djset, 16 talks, 112 panel, 120 partner produttori di contenuti che hanno dato vita ad un’intera settimana con la musica pop come protagonista assoluta. Dalla più classica situazione del concerto agli incontri col pubblico, passando per i meeting per addetti ai lavori, la Milano Music Week ha saputo proporre esperienze diverse e adatte a ogni tipo di fruitore, riuscendo a trasformare la città in un laboratorio musicale a 360 gradi. Uno dei punti di forza della manifestazione è stato infatti dato dalla scelta di aprirsi a ogni tipo di genere e contaminazione, portando sui palchi della Week una visione suggestiva e completa del panorama musicale contemporaneo italiano e internazionale. Oltre ai tanti nomi della musica italiana, infatti, hanno partecipato alla Milano Music Week moltissimi musicisti provenienti da oltre 20 paesi, tra cui Stati Uniti, Brasile, Giappone, Australia, Canada, Inghilterra, Turchia, Iran, Francia, Germania.

Il programma della Milano Music Week ha saputo coinvolgere realtà differenti – dalle major alle etichette indipendenti, dai grandi locali alle associazioni –, che hanno aderito con fiducia e partecipazione ad un grande progetto che ha saputo confermare la vocazione internazionale del tessuto artistico e produttivo milanese. È stata grandissima la partecipazione da parte del pubblico, che ha aderito con entusiasmo alle moltissime iniziative che per una settimana hanno affollato la città.

Un successo che ha spinto gli organizzatori a confermare già da ora la seconda edizione della manifestazione: la Milano Music Week 2018, dal 19 al 25 novembre 2018.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento